A Foggia c’è la Festa del Volontariato, due giorni di eventi in piazza Giordano firmati dal CSV

festa del volontariato CSVTutto pronto per la Festa del Volontariato organizzata dal CSV Foggia con il coinvolgimento del mondo dell’associazionismo di Capitanata, protagonista di una serie di iniziative tra sabato 21 e domenica 22 maggio, in Piazza Umberto Giordano.

“Sarà una due giorni intensa – spiega il presidente del CSV Foggia, Pasquale Marchese – la prima curata dal neonato CSV Foggia. Una manifestazione che vuole restituire un ruolo da protagonista al volontariato ma che intende anche coinvolgere e sensibilizzare la cittadinanza, che potrà conoscere le attività e incontrare i volontari che ogni giorno offrono servizi in campo sociale, sanitario, culturale, ambientale. Non mancheranno i momenti di confronto con i rappresentanti istituzionali su temi importanti quali la solidarietà, i beni comuni e la tutela dei diritti, ambiti nei quali il Terzo Settore ha maturato esperienze importanti e con il quale oggi più che mai occorre dialogare”. 

La manifestazione inizierà con l’apertura degli stand sabato 21 maggio alle ore 9.30, cui seguirà la presentazione della mostra fotograficaFaccia…mo integrazione“, a cura degli studenti del Liceo Artistico “Perugini” di Foggia. Alle ore 10.00 ci sarà il workshop con gli studenti delle scuole secondarie partecipanti al progetto “Giovani e volontari per nuove forme di cittadinanza attiva” a cura delle associazioni UAL, Mato Grosso, AISM, GAMA e Pastorale della Salute. 

Alle ore 12.30 ci sarà la premiazione del concorso grafico per la ideazione del logo del CSV Foggia, alla presenza di Marchese e del dirigente del Liceo “Perugini”, Giuseppe Trecca. Alle ore 13.00, chiusura stand. 

Nel pomeriggio, le attività riprenderanno alle ore 17.00, con l’apertura degli stand e alle ore 18.00 con la Tavola Rotonda “Il Volontariato come strumento di tutela dei diritti: le nuove povertà … famiglie, anziani, immigrati, disabili”, con gli interventi di Pasquale Marchese, Presidente CSV Foggia; Franco Landella, Sindaco di Foggia; Erminia Roberto, Assessore alle Politiche Sociali del  Comune di Foggia; Raffaele Piemontese, Assessore al Bilancio della Regione Puglia; don Francesco Catalano, Direttore della Caritas Diocesana di Foggia-Bovino; Domenico Rizzi, Presidente ARCI; Vittorio Cucci, Presidente Provinciale AUSER Foggia; Daniela Cataldo, AISM Foggia; Rosanna Cotugno, Presidente Ass. Alla Salute Foggia; modera Damiano Bordasco, del CSV Foggia. 

Pasquale Marchese
Pasquale Marchese

Alle ore 19.30, è in programma lo spettacolo teatrale “Il lavoro è precario. Ieri terrazzani donne e bambini, oggi giovani donne e immigrati” a cura dell’AUSER, con la direzione artistica di Tonio Sereno; alle ore 21.00, concerto di musica popolare “Dint’ all’uocchi e dint’o core” di Gianni Fusco e la sua Band organizzato dal Banco Alimentare della Daunia Onlus presso l’Auditorium S. Chiara. Domenica 22 maggio 2016, l’apertura degli stand è prevista alle ore 10.00; alle ore 10.30, ci sarà “Il volontariato si racconta”, presentazione progetti a cura di San Benedetto Onlus con “La tua impronta”;  GAMA, con “Frutta in ospedale: come alimentarsi per evitare l’insorgere del cancro e le recidive nei malati oncologici”; A.Di.Fa. con “La famiglia vera priorità sociale”;  ARCI  con “SPRAR”; AUSER Foggia con “Co-abitare Solidale – Formula innovativa del vivere insieme per contrastare solitudine, povertà e disagio abitativo”; Alternativa Arte con “Sketch-Move”; ANFI con “Anch’io sono la Protezione Civile” e Civico 21 con “Le chiavi di casa”. Alle ore 12.00, presentazione della IX Edizione del Concorso artistico “L’Arte per la Vita” a cura del CSV Foggia e dell’Ass. Croce Azzurra. Gli stand chiuderanno alle ore 13.00 e riapriranno dalle ore 18.00 alle 21.00. Nel corso della manifestazione vi sarà l’animazione a cura di gruppi di artisti di strada e delle associazioni presenti.

“Invitiamo tutti a visitare gli stand e a fermarsi a chiacchierare con i volontari – l’appello di Marchese – sarà un’occasione importante per conoscere un esercito silenzioso che da anni promuove buone prassi e percorsi solidali nel nostro territorio”.