Commissariato il Comune di Vieste, prefetto di Foggia nomina Sergio Mazzia dopo dimissioni consiglieri

vieste

Dopo le dimissioni rassegnate il 30 marzo scorso da parte di 9 consiglieri a Vieste, il prefetto di Foggia Maria Tirone ha proposto al Ministero dell’Interno lo scioglimento del consiglio comunale. Per “motivi di grave e urgente necessità ha sospeso l’organo consiliare e, per assicurare la provvisoria gestione dell’ente, ha nominato il commissario prefettizio nella persona dell’attuale viceprefetto, Sergio Mazzia.

Intanto sulla questione si è espresso Raffaele Di Mauro, coordinatore provinciale di Forza Italia: “Nessuna decisione di partito nella sfiducia al sindaco di Vieste, Ersilia Nobile. La decisione dei consiglieri comunali viestani di Forza Italia è del tutto personale e per nulla riconducibile ad una posizione del partito né a Vieste né a livello provinciale. Pur non entrando nelle vicende amministrative del Comune di Vieste – precisa il coordinatore –, registriamo questa decisione dei nostri consiglieri che non ha alcuna connotazione partitica”.

Di porre termine all’amministrazione Nobile, con meno di un mese di anticipo, non si è mai discusso nelle sedi opportune e con i vertici o con i dirigenti del partito. Da par nostro cercheremo di tutelare il simbolo di Forza Italia alla luce della spaccatura in atto a Vieste. In questi mesi purtroppo si è generato uno strappo – conclude di Mauro – dovuto più a posizioni personali che politiche”.