Riapre la strada provinciale 106, sindaci contenti. “Un passo avanti per il bene dei cittadini dei Monti Dauni”

bf2de674ad923e2675f2753a0f6361fe

a89c80faedbac23ae3f3b9dcbf8d1ec1Si è tenuto questa mattina, nella Sala della Ruota di Palazzo Dogana, un incontro con il vicepresidente della Provincia, Rosario Cusmai e l’assessore regionale al Bilancio, Raffaele Piemontese, i rappresentati istituzionali, i sindaci ed i cittadini dei comuni di Ascoli Satriano, Bovino, Castelluccio dei Sauri, Deliceto, Orsara di Puglia, Troia, interessati dall’ordinanza di chiusura della S.P. 106. La Provincia di Foggia revoca l’ordinanza n. 3/2016 di chiusura temporanea della S.P. 106 (tratto compreso tra la S.P. n. 110 e la S.S. n. 90), per consentire lavori di riparazione dei danni alluvionali sulla S.P.110.

“Stiamo mettendo in atto tutte le misure di intervento per risolvere il problema tempestivamente – riferisce il vice presidente della Provincia, Rosario Cusmai – e convocare un tavolo tecnico che preveda la partecipazione di tutti i soggetti interessati, così da poter consentire alle Ferrovie dello Stato di concludere i lavori relativi al potenziamento della linea di Alta Velocità ed alle comunità interessate alla percorribilità della strada, di avere meno disagi possibili”.

2a124ed2065209a779cc7505fd567909

Sulla questione interviene anche il consigliere provinciale Dino Danaro, sindaco di Ascoli Satriano: “Esprimo piena soddisfazione per l’esito positivo dell’incontro di oggi, al quale erano presenti anche cittadini dei comuni interessati che hanno avuto enormi disagi relativi alle attività agricole e commerciali”. “Si tratta di un passo avanti fondamentale per il bene di tutte le popolazioni dei Monti Dauni”, ha dichiarato Leonardo Cavalieri, sindaco di Troia, “che ci permetterà di poter parlare di pianificazione per contenere i disagi derivanti da limitazioni di traffico sulla SP 106. Quella che si configurava era una vera e propria catastrofe sia per il comparto agricolo (colpito in uno dei periodi di maggiore attività) che per i commercianti, per non parlare degli operai che quotidianamente transitano su quella strada per raggiungere Melfi. Un allungo di 40 km giornalieri avrebbe comportato disagi inimmaginabili. Non possiamo che esultare e ringraziare per la disponibilità dimostrata dal vicepresidente della Provincia di Foggia, Rosario Cusmai. Importantissima la voce autorevole di Raffaele Piemontese al tavolo tecnico, un ulteriore forte segnale di attenzione per il nostro territorio. Non posso poi non ringraziare i sindaci oggi presenti, senza i quali non sarebbe stato possibile addivenire a una soluzione rapida e così urgente, la dimostrazione ulteriore che fare massa critica è l’imperativo per un territorio come il nostro”.