Olio dalla Tunisia, Emiliano attacca: “Operazioni opache dal Parlamento europeo”. Sassoli replica

oliveImpazza la polemica sull’olio dalla Tunisia. Botta e risposta su Twitter tra il vicepresidente del Parlamento europeo, David Sassoli, e il governatore pugliese, Michele Emiliano, sulla decisione di Strasburgo di agevolare l’ingresso in Italia di 35mila tonnellate aggiuntive di olio dalla nazione del Nord Africa senza dazi doganali, per aiutare l’economia del Paese. Emiliano già ieri aveva definito inaccettabile tale scelta perché ritiene danneggi l’olivicoltura italiana. E oggi punta il dito contro il Parlamento europeo accusandolo di “favorire operazioni opache da parte degli imbottigliatori a danno dei produttori italiani di qualità”. Sassoli su Twitter ha risposto così: “Dalla Tunisia non viene olio extravergine ma solo olio di oliva che sarà diviso tra Paesi Ue”, e lo invita a leggere un articolo in cui sono spiegati i dettagli della decisione.