Treni, ripristinata la Termoli-Foggia dopo le proteste dei pendolari. “Battaglia vinta”

Si conclude nel migliore dei modi la vicenda della soppressione da parte di Trenitalia della corsa Termoli– Foggia delle 08.05 che aveva procurato seri problemi ai pendolari ed agli studenti molisani, come denunciato a più riprese dal comitato spontaneo nato per l’occasione.
Si è tenuto infatti nella mattinata di ieri, presso la sede della Regione Puglia a Bari, un tavolo tecnico fortemente voluto dall’assessore ai trasporti della Regione Puglia, Giovanni Giannini, al quale il comitato si era rivolto come “ultima spiaggia”, non avendo ricevuto risposte concrete nella propria regione. Al tavolo erano presenti, oltre all’assessore Giannini, la dirigente di Trenitalia per la Puglia, dottoressa Polla, ed una rappresentanza del comitato dei pendolari.
Dopo aver ampiamente esposto le problematiche e i disagi vissuti dai pendolari in seguito al nuovo assetto orario in vigore dal 13 dicembre 2015 è stato trovato un accordo con il quale Trenitalia si è impegnata entro il mese a ripristinare i vecchi treni ed apportare alcune modifiche agli orari.
“Ringraziamo innanzitutto l’assessore Giannini – afferma Daniela Marone, membro del comitato pendolari – che con concretezza, velocità e disponibilità ha preso a cuore le nostre ragioni ed ha organizzato l’incontro con Trenitalia. Ha sorpreso anche noi la disponibilità dell’azienda a comprendere il problema e a voler trovare una soluzione che, ci auguriamo, arrivi come d’accordo, entro la fine del mese. Abbiamo molto apprezzato i due interventi del nostro sindaco di Termoli, Angelo Sbrocca, al quale abbiamo già inviato una lettera di ringraziamento. Quanto accaduto ci ha fatto comprendere che delle buone ragioni possono trovare ascolto anche tra i palazzi della politica e delle grandi aziende, quando a fare politica ed impresa ci sono persone disposte ad ascoltare”.