L’Europa investe sull’imprenditoria giovanile, a Cerignola si parte dalle donne. Gentile: “Potere alle persone”

Il riscatto dei nuovi lavoratori riparte da Cerignola, dalla terra di Giuseppe Di Vittorio. Il coworking space messo in piedi dall’europarlamentare Elena Gentile in via Pasquale Specchio esordirà (domenica prossima) dalle opportunità per l’imprenditoria femminile, uno dei talloni d’Achille della Puglia. Mettersi “in rete”, lavorare in gruppo dividendo gli stessi spazi, rappresenterà quella “possibilità” che da troppo tempo manca nei territori del Sud.

“Le fragilità di oggi non sono più quelle di una volta – ha spiegato l’ex assessore regionale al Welfare e Sanità -, raccontano le storie di ragazzi scolarizzati, laureati, che non riescono a costruire il proprio progetto di vita nella propria terra. Qui ci sarà lo scambio di idee che potrà favorire la collaborazione tra portatori di interesse e si potrà lavorare al meglio sulla pianificazione delle risorse europee disponibili per l’imprenditoria giovanile”.  

Del resto, già prima del taglio del nastro avvenuto domenica scorsa, il messaggio era passato sui social network, strumento e linguaggio delle nuove generazioni: “Mi chiedo quotidianamente come accorciare le distanze che dividono i cittadini dalla politica. La separazione più dolorosa è quella che allontana sempre di più i giovani e le donne. Non funziona più la politica dei salotti, delle trame elettorali e di potere. Non può funzionare neanche la politica degli insulti e delle cattiverie. Proviamo ad usare un altro vocabolario. Lavoriamo per costruire reti, conoscenza. Restituiamo potere alle persone”. Lo spazio servirà, in buona sostanza, a creare progetti imprenditoriali indipendenti che puntino, tuttavia, alla contaminazione delle idee, mettendo in contatto persone capaci e propositive.