Violenta rapina al “Compro Oro”, malviventi picchiano titolare. Un giovane arrestato a Cerignola

Aveva appena alzato la serranda della propria attività commerciale il titolare di un “Compro Oro” situato in viale Di Vittorio a Cerignola, quando si è visto piombare addosso due individui, entrambi con il volto travisato da calzamaglia, di cui uno armato di un grosso coltello da sub. I malviventi hanno minacciato la vittima invitandola con la forza ad aprire la cassaforte. Ma il rifiuto del titolare dell’attività ha scatenato la furia dei rapinatori che lo hanno percosso brutalmente con calci e pugni, tanto da spedirlo al Pronto Soccorso con prognosi di 15 giorni. Davvero coraggioso l’esercente commerciale. Nel video, infatti, si nota come sia riuscito a vincere le resistenze dei rapinatori costringendoli a scappare a mani vuote. Il tutto mentre alcuni passanti si erano avvicinati all’attività prima di allontanarsi senza prestare aiuto al malcapitato.

Petronelli FrancescoNon essendo riusciti nel loro intento i due individui, dopo aver forzato con lo stesso coltello la porta d’ingresso dell’attività, rimasta bloccata, sono fuggiti facendo perdere le loro tracce. Decisive si sono rivelate le immagini dei sistemi di video-sorveglianza delle attività commerciali poste nelle vicinanze che hanno consentito d’individuare, sin da subito, Francesco Petronelli (classe ’87), noto perché pregiudicato per analoghi reati, quale autore dell’atto criminoso.

Immediatamente, gli agenti della squadra di Polizia Giudiziaria del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Cerignola, diretto dal vicequestore aggiunto Loreta Colasuonno, si sono posti alla ricerca del giovane, rintracciandolo nella tarda mattinata nei pressi di un fruttivendolo. Alla vista dei poliziotti, Petronelli è scappato tra le vie cittadine per poi nascondersi sotto un’auto parcheggiata. Ma gli agenti lo hanno visto e catturato in pochi minuti. Indagini in corso per scovare il complice, già riconosciuto ma ancora irreperibile.