Furti in trasferta per un giovane foggiano, beccato dalla polizia a Vasto Marina

Nuovo arresto da parte della polizia stradale di Vasto, che durante i servizi straordinari di controllo del territorio ha fermato un giovane pregiudicato pugliese 35enne con l’accusa di furto aggravato. Il fermo è avvenuto nelle adiacenze di piazza Fiume a Vasto Marina, dove gli operatori di una pattuglia del “Reparto Prevenzione Crimine Abruzzo” hanno notato un giovane sospetto che alla vista della Polizia ha cercato di dileguarsi tra le macchine in sosta nella zona.

L’uomo è stato immediatamente fermato e sottoposto a perquisizione personale, dalla quale è emerso che occultava nel proprio zaino due telefoni cellulari di ultima generazione, un orologio da polso in acciaio e la somma di circa 550 euro in contanti. Beni questi sottratti in precedenza ad un uomo e ad una donna, mentre si trovavano in spiaggia.

Il giovane, con precedenti di polizia per reati contro il patrimonio, originario della provincia di Foggia, è stato dunque in seguito tratto in arresto per furto aggravato e trattenuto nella camera di sicurezza del Commissariato in attesa del processo per direttissima che si terrà nelle prossime ore. Nei confronti del pregiudicato, T.V. le iniziali, inoltre è stata proposta la misura di prevenzione del Foglio di via obbligatorio dal Comune di Vasto.