È salvo il bar ecosostenibile di Zaiana a Peschici, l’annuncio della Pelikan: “Credo ancora nella giustizia”

Gradita novità per la spiaggia di Zaiana a Peschici. Ad annunciarla è Veronika Pelikan su Facebook: “Cari amici, finalmente una buona notizia: abbiamo ottenuto la sospensiva da parte del TAR contro l’ordinanza di demolizione dell’Eco Chiosco. Continuiamo a credere nella giustizia!”

Un raggio di sole, dunque, ma purtroppo a fine estate, per la struttura ecosostenibile stoppata dall’amministrazione a inizio luglio nonostante una segnalazione certificata di inizio attività. Un breutto colpo quando ormai sembrava tutto fatto per Veronika Pelikan, dopo aver ottenuto il permesso a costruire un nuovo bar nello splendido scenario di Baia Zaiana a Peschici. Una spiaggia di proprietà austriaca dagli anni ’50. Un luogo incantato ma falcidiato da criminalità, burocrazia e cattiva amministrazione. A maggio 2012 le fiamme avvolsero la vecchia struttura, facendo cadere nello sconforto non solo la Pelikan ma anche tanti turisti innamorati di quello scorcio del Gargano. Poi finalmente la rinascita. Quest’anno la costruzione del nuovo bar, inaugurato ma subito chiuso. Questo a causa dell’esposto presentato dal “Grottone”, ristorante situato a pochi chilometri, praticamente sull’altro lato della spiaggia. Un esposto, l’ennesimo, accolto dal sindaco Franco Tavaglione che aveva revocato i permessi alla Pelikan. Poi, dopo il ricorso al Tar, ecco la gradita notizia.