Foggia: bomba da “Leonardo in centro”, preso il responsabile. È un marocchino di 28 anni

leonardo in centro

I carabinieri del Comando Provinciale di Foggia hanno eseguito un fermo di indiziato di delitto nei confronti di un cittadino marocchino 28enne, ritenuto responsabile dell’attentato dinamitardo ai danni del ristorante “Leonardo in centro”, in corso Garibaldi a Foggia a pochi passi da Palazzo di Città.

L’esplosione della bomba, collocata dal marocchino domenica 3 maggio scorso alle prime ore del mattino, aveva distrutto anche alcuni vetri del Comune e dell’Accademia delle Belle Arti presente difronte. Maggiori dettagli saranno forniti nel corso della conferenza stampa che si terrà  alle 9 e 30 nel Comando provinciale dei carabinieri di Foggia.

Dopo l’episodio della bomba, avevamo intervistato Leonardo Pillo, titolare dell’attività. L’uomo aveva ribadito la sua volontà di non mollare dichiarando inoltre di non avere mai ricevuto minacce.