Salvini in Puglia a maggio, ecco la lista definitiva dei suoi uomini in provincia di Foggia

Il comitato presente a Foggia in via Matteotti

Atteso Matteo Salvini in Puglia per il 10 maggio, il movimento foggiano sta cercando di portarlo anche nel capoluogo dauno. Il deputato che dal Ncd ha scelto la Lega, Barbara Saltamartini, quasi sicuramente presenterà la lista della Capitanata. Hanno scelto Adriana Poli Bortone alla Regione Puglia e una composizione di candidati che “mescola esperienza e novità coprendo tutta la provincia”. Primiano Calvo, coordinatore di ‘Noi con Salvini’, non sarà fra i nomi in corsa.

Ricompare sula piazza foggiana Rocco Petrillo, il segretario nazionale di ‘Alleanza meridionalista’ che in tempi bossiani di anatemi contro il sud dal nord si trasferì a Foggia portando il verbo leghista e mantenendo contatti con l’amministrazione di Paolo Agostinacchio. Era l’inizio del 2000. Oggi si riunisce a ‘Noi con Salvini’ e l’entusiasmo è alle stelle: “Nella mia cassetta della posta ogni giorno arrivano lettere di richiesta di adesioni….”.

Dal quel nucleo di esperienze e di contatto con gli ex missini, ritorna sulla scena dopo 10 anni Nicola Mendolicchio, l’ultimo segretario di sezione del Msi, presidente del gruppo di An nell’era di Paolo Agostinacchio e capogruppo del partito: “Dato che una casa non c’è più, ne abbiamo trovata un’altra. Condividiamo molto con la Lega, dalla battaglia no euro alla sovranità nazionale al discorso sugli immigrati”.

Tre le donne in lista: dal capoluogo Maddalena Di Natale, imprenditrice e Amalia Lobozzo, studentessa. Da Manfredonia Patrizia Melchiorre, presidente dell’associazione di volontariato ‘Ambiente e vita’.

L’alto Tavoliere presenta Roberto Fanelli, di San Severo, oculista, ex assessore della giunta Santarelli di orientamento centrista. Qualche chilometro più in là, da Serracapriola, si impegna Michele Leonbruno, consigliere comunale in carica, ex An-Pdl, ispettore di polizia.

A Cerignola scende in campo Savino Laguardia, medico, consigliere comunale uscente, ex Pdl. Nella città di San Pio Saverio Siorini, commerciate, ex attivista di Forza Nuova. Creò un nucleo locale in polemica con Mimmo Foglietta che attualmente, dopo un tentativo nella Lega, è passato alla ‘Democrazia cristiana storica’.  

“Stiamo lavorando a un documento sulla sicurezza – dice Primiano Calvo – che riguarda soprattutto i tre paesi con maggiori criticità, Cerignola, San Severo e Foggia”. Il lavoro segue il gazebo ‘Chiedo asilo anch’io’, organizzato dal coordinatore foggiano del movimento Gianluigi Nigro “per sensibilizzare sulla questione del trattamento degli immigrati rispetto ai quali gli italiani sono discriminati”. L’iniziativa si è svolta su scala nazionale.