Il futuro dei costruttori italiani è in Azerbaijan. Domani visita del ministro Guidi

Negli ultimi cinque anni tra i settori che hanno fatto registrare i tassi di crescita più rilevanti in Azerbaijan vi è stato quello delle costruzioni. Sia per la realizzazione di nuove opere sia per l’intensificazione degli interventi di manutenzione del patrimonio edilizio esistente. Gerardo Biancofiore, presidente del comitato estero delle Pmi dell’Ance, l’Associazione nazionale costruttori edili, sarà uno dei protagonisti della missione promossa dal Ministro per lo Sviluppo economico, Federica Guidi: una due giorni a Baku in programma oggi e domani mercoledì 15 aprile.
“Si tratta – sottolinea Biancofiore – di approfondire le potenzialità di un paese di grande interesse per l’Italia. Non dimentichiamo che siamo il loro principale partner commerciale: il 20% delle esportazioni azere si indirizza verso la Penisola. D’altro canto, l’Azerbaijan è uno dei nostri maggiori fornitori di petrolio”.
Per il presidente del comitato estero Pmi dell’Ance, è giunto il momento di provare ad aumentare anche la presenza produttiva italiana in Azerbaijan, al momento circoscritta soprattutto ai settori della meccanica strumentale, della mobilia e del sistema moda.  “Da tempo – continua Biancofiore – siamo impegnati a esplorare le opportunità concrete offerte da paesi comunitari ed extracomunitari per le aziende del nostro comparto. Negli ultimi mesi con l’Ance abbiamo realizzato proficue missioni in molti paesi dell’Est Europa, del Medio Oriente e dell’Africa e le nostre aziende si stanno strutturando sempre di più per competere sui mercati internazionali”. Giornata culminante della spedizione istituzionale promossa dal Ministero dello sviluppo economico sarà quella di domani 15 aprile, quando la delegazione italiana incontrerà cinque Ministri azeri e il Presidente della Socar, la compagnia petrolifera di stato.