House of Cards alle cime di rapa. Emiliano “ricorre” a Frank Underwood: “Trovami un avversario per le Regionali”

A 48 ore dal finale di stagione di House of Cards, la serie tv politica che sta spopolando anche in Italia, Michele Emiliano approfitta per chiedere aiuto all'”insanguinato” Frank Underwood su Twitter. Kevin Spacey, interprete della scalata alla Casa Bianca, ha infatti lanciato la candidatura americana di Hillary Clinton (“Voglio essere il primo presidente donna degli Stati Uniti d’America”) sulla scia delle elezioni 2016 (magari in linea con le ambizioni cinematografiche della first lady Claire: “Benvenuta @HillaryClinton alla corsa per il #2016  – ha scritto @FrankUnderwood -. Avremo un grande dibattito nazionale. E poi… vincerò”. A replicare è l’ex magistrato pugliese, il quale chiede aiuto al machiavellico presidente degli Stati Uniti per trovare un candidato repubblicano (del centrodestra) per le elezioni regionali di quest’anno. “Io sono quello democratico, ancora solo…” (ovvero in attesa dell’effettivo rivale). In riferimento al conflitto tra Fitto e Berlusconi che finora non ha permesso di trovare un candidato unitario per tutta l’area del centrodestra.