Miglio incontra il prefetto, sul tavolo la crisi della Provincia e il “caso Diomede”. Chiesto aiuto del Governo

Il presidente della Provincia di Foggia, Francesco Miglio è stato ricevuto dal prefetto Maria Tirone. Sul tavolo la questione lavoro, in particolare il “caso Diomede” che vede 33 lavoratori a rischio già dal prossimo 1 aprile. Un esame congiunto sul delicato momento che attraversa la Provincia, alla luce della Legge Delrio e delle conseguenze che la stessa ha innestato sul personale e sulle società partecipate.

Nel corso dell’incontro, presenti anche il Capo di Gabinetto dell’Ente Salvatore D’Agostino e il Vicario del Prefetto Francesco Antonio Cappetta, “sono state rappresentate le forti preoccupazioni sul futuro della Provincia – fanno sapere da Palazzo Dogana – visti i tagli di risorse finanziarie che incidono fortemente sui servizi da erogare ai cittadini e alla lacunosa applicazione della normativa di riferimento che definisce, solo in parte, le funzioni essenziali dell’Ente. In questo contesto è stata avanzata alla Prefettura la richiesta di portare la questione all’attenzione del Governo e delle altre sedi istituzionali competenti”. Il prefetto Tirone ha dato la propria disponibilità a seguire la vicenda, che vede coinvolte tutte le Province d’Italia, assicurando ogni intervento utile al fine di valutare con il dovuto interesse la complessa problematica.





Change privacy settings