Autismo in Puglia, c’è il registro regionale. “Risorse economiche già disponibili”

Il Consiglio regionale ha approvato all’unanimità un ordine del giorno, presentato dal Consigliere Filippo Caracciolo, che impegna l’Assessore alle Politiche della Salute e il Governo regionale “affinché la Puglia si attivi da subito per l’istituzione del registro regionale dei Disturbi dello Spettro Autistico, che comporterebbe un altro passo avanti nell’ampliamento delle conoscenze sull’autismo e risponderebbe con maggiore efficacia ai bisogni di chi ne è affetto e dei suoi familiari. Questi dati potranno essere utilizzati anche per un’analisi di processo e di verifica dei modelli organizzativi proposti dalla stessa Regione Puglia in modo da uniformare e migliorare gli indirizzi di rilevanza sanitaria e sociale al disturbo autistico”.
La Giunta è anche impegnata a “prevedere le prime risorse economiche per l’istituzione del registro regionale dell’autismo già nel prossimo Documento di indirizzo economico funzionale (DIEF) del Servizio Sanitario Regionale che da notizie fornite alla stampa dallo stesso Assessore, Donato Pentassuglia è in via di elaborazione e definizione”.