Gargano, aiuti alle aziende bloccati per i “ritardi” di Di Gioia. La denuncia di Marmo

“Le aziende agricole e zootecniche del Gargano, danneggiate dalle piogge alluvionali dell’estate del 2014, stanno aspettando l’assessorato al Bilancio della Regione Puglia…”.

“Le aziende agricole e zootecniche del Gargano, danneggiate dalle piogge alluvionali dell’estate del 2014, stanno aspettando che l’assessorato al Bilancio della Regione Puglia provveda ad aggiornare il referto tecnico rilasciato prima dell’approvazione della variazione al bilancio di previsione, in cui è stata inserita una somma di 300mila euro a sostegno della norma a favore della ristrutturazione finanziaria delle imprese agricole”. È quanto denuncia il vicepresidente del Consiglio regionale Nino Marmo, promotore della legge in questione.
“Il provvedimento legislativo – prosegue Marmo – da me proposto e sottoscritto dai colleghi Ruocco, Gatta, Pica e Zullo, utile a fronteggiare le difficoltà economiche in cui versano gli agricoltori in generale, ma in questo caso quelli colpiti da calamità naturali, non può essere esaminato e quindi approvato, perché la commissione competente è ancora sprovvista del referto tecnico relativo alla somma da destinare ai soggetti destinatari, nonostante le mie ripetute sollecitazioni rivolte all’assessore regionale al bilancio Leo Di Gioia“.
“A questo punto non ci resta altro che pensare che la legge è volutamente bloccata proprio dagli esponenti della maggioranza che non sono stati capaci di dare un segnale agli agricoltori messi in ginocchio. Chiedo, pertanto – conclude il vicepresidente Marmo – e per l’ennesima volta all’assessore Di Gioia di provvedere quanto prima a far redigere il nuovo referto tecnico per poter dar seguito all’iter legislativo previsto ed arrivare all’approvazione definitiva della legge”.