Dopo oltre 20 anni cambia il Cda dello Zooprofilattico, si parte da Sevi. Ora serve un presidente

L’Università di Foggia partecipa con soddisfazione alla nomina del professor Agostino Sevi (direttore del Dipartimento di Scienze Agrarie, degli Alimenti e dell’Ambiente) a membro del CdA dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Puglia e della Basilicata.

L’Università di Foggia partecipa con soddisfazione alla nomina del professor Agostino Sevi (direttore del Dipartimento di Scienze Agrarie, degli Alimenti e dell’Ambiente) a membro del CdA dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Puglia e della Basilicata. “La nomina di Sevi, nei giorni scorsi ufficializzata dalla Regione Puglia – fanno sapere dall’Unifg -, rappresenta il primo passo verso la nuova composizione del nuovo Cda dell’Ente: per completarlo è attesa in tempi brevi l’indicazione del componente in rappresentanza della Regione Basilicata, quindi l’espressione tecnico-professionale indicata dal Ministero della Salute”. Solo dopo il completamento del CdA, si procederà alla nomina del nuovo presidente dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Puglia e della Basilicata. “Sono onorato di poter mettere il mio impegno e le mie competenze al servizio di un’Istituzione di tale rilievo e di così grande significato per il nostro territorio – ha dichiarato Sevi –. Vorrei guardare a questa indicazione come a un risultato collettivo, ottenuto dall’intero Dipartimento che dirigo. Un Dipartimento che, con sobrietà e con grande senso del lavoro, sta conseguendo risultati scientifici molto importanti. L’attività dell’I.Z.S.P.B. è molto più complessa di quello che emerge all’esterno. Mi auguro di poter contribuire al consolidamento dei traguardi già raggiunti dall’Istituto e al raggiungimento di nuovi prestigiosi traguardi, contando su risorse umane e strutturali di assoluto valore”. Le congratulazioni dell’Ateneo sono arrivate dal rettore Maurizio Ricci, che ha parlato di “ulteriore riconoscimento del lavoro svolto dai docenti dell’Ateneo e segnatamente dal Dipartimento di Scienze Agrarie, degli Alimenti e dell’Ambiente. Se gli Enti pubblici e privati sempre più frequentemente si rivolgono a noi per esprimere propri membri all’interno di amministrazioni o per ricoprire incarichi dirigenziali di grande responsabilità, vuol dire che l’Università di Foggia fa sempre più parte del tessuto socio-economico del territorio. Questo non deve distrarci dalla nostra mission, ma al tempo stesso dobbiamo farci trovare pronti nel momento in cui il territorio ci chiede di partecipare a un processo di crescita e di rappresentanza costruttiva”.





Change privacy settings