Presidenziali in Romania, un seggio anche a Foggia. Capoluogo dauno tra le cinque città scelte nel Mezzogiorno

Foggia è stata scelta insieme ad altre città del Mezzogiorno (Canicattì, Reggio Calabria, Cosenza e Bari) per ospitare i seggi di voto riservati ai cittadini rumeni residenti all’estero…

Foggia è stata scelta insieme ad altre città del Mezzogiorno (Canicattì, Reggio Calabria, Cosenza e Bari) per ospitare i seggi di voto riservati ai cittadini rumeni residenti all’estero e, in particolare, a quelli che abitano nel sud Italia. Al primo turno, il 2 novembre scorso, tutto è andato per il meglio, grazie alla sede (l’ufficio anagrafe, ex sede della 1^ Circoscrizione, in Viale Candelaro 102), al personale e alle attrezzature messi a disposizione dal Comune di Foggia su richiesta del Ministero degli Esteri della Romania.

Sono stati 105, allora, i rumeni residenti nel Foggiano che espressero la loro preferenza per le “presidenziali”. Per il secondo turno, però, si attende un afflusso ancora maggiore, dato che la notizia dell’esistenza a Foggia di un seggio per cittadini rumeni residenti all’estero si è diffusa. Secondo i dati dell’anagrafe, attualmente i Rumeni che abitano nel territorio del solo Comune di Foggia sono 1600.





Change privacy settings