Alluvione/ “In Consiglio regionale una brutta pagina per il Gargano”. Accuse durissime alla giunta Vendola

“Impedita, nell’ambito della seconda variazione di bilancio, l’approvazione di due emendamenti di cui ero primo firmatario, mirati a garantire risposte concrete a territori gravemente penalizzati dalle alluvioni con un impegno economico specifico e determinato”.

Dura accusa del consigliere regionale, Giannicola De Leonardis: “Oggi in Consiglio regionale si è registrata una brutta pagina per il Gargano. L’atteggiamento ostativo della maggioranza ha infatti impedito, nell’ambito della seconda variazione di bilancio, l’approvazione di due emendamenti di cui ero primo firmatario, mirati a garantire risposte concrete  a territori gravemente penalizzati dalle alluvioni con un impegno economico specifico e determinato, e non attraverso generiche promesse ed enunciazioni. Un atto doveroso verso popolazioni colpite dalle calamità, che in un primo momento era stato condiviso anche da colleghi della maggioranza eletti in provincia di Foggia, i quali al momento del voto per appello nominale hanno però preferito la disciplina di partito e le ragioni di coalizione.

La delusione è stata solo parzialmente mitigata dalla successiva approvazione in extremis di un sub-emendamento che integrava l’emendamento presentato in precedenza dai colleghi Losappio e Romano che assegnava due milioni e mezzo di euro a un fondo destinato alle attività di Protezione civile, con promessa di attenzione e destinazione di quelle risorse per il Gargano e l’area jonica, che non sarebbe mai arrivata senza la determinazione e il senso di responsabilità mostrati nell’aula dalla minoranza. Ma le motivazioni per le quali non si è voluto assegnare uno stanziamento diretto e di ben altro spessore a un territorio che meritava rispetto anche alla luce dei ritardi del Governo nazionale rimangono per me incomprensibili”.

“Comunico ai miei concittadini del Gargano che, dopo Renzi, anche il governo Vendola ha voltato le spalle al Gargano”. Lo dichiara in una nota il consigliere regionale di Forza Italia, Roberto Ruocco.
“Infatti – aggiunge – non hanno ritenuto, in sede di variazione al bilancio, di destinare metà del gettito dell’Iva alle calamità naturali così come ho proposto, per l’ennesima volta, durante il Consiglio regionale di oggi. Queste risorse avrebbero aiutato, seppur in parte, il nostro territorio a rialzarsi dopo la violenta alluvione che ha prodotto danni ingentissimi”.