Sport e disabilità, il metodo Assori dà vita al campionato di nuoto

È stato presentato questa mattina a Foggia l’evento sportivo di livello nazionale organizzato dall’AS.SO.RI. Vedrà la partecipazione di trecento atleti affetti da disabilità intellettiva e circa duecento accompagnatori che saranno ospitati dalle strutture alberghiere della provincia, con una ricaduta anche dal punto di vista turistico sul territorio.

“Ci auguriamo che questa manifestazione lasci un segno e faccia da apripista per eventi futuri, perché miriamo a portare appuntamenti di questo tipo periodicamente sul nostro territorio”. Lo ha annunciato Luigi Taurino, responsabile del comitato organizzatore del Campionato Italiano Agonistico di Nuoto FISDIR (Federazione Italiana Sport Disabilità Intellettiva Relazionale) giunto alla sua sesta edizione. È stato presentato questa mattina a Foggia, nella Sala della Ruota di Palazzo Dogana, l’evento sportivo di livello nazionale organizzato dall’AS.SO.RI. di Foggia, in collaborazione con Sport 2000 di Lucera, in programma dal 5 all’8 luglio prossimi a Lucera, presso il Grand Hotel Vigna Nocelli, attrezzato con piscina olimpionica.

“Un evento significativo -ha affermato Micky De Finis, capo di gabinetto della Provincia di Foggia-, che noi non potevamo che sostenere, perché la sua importanza e la sua caratura di ordine nazionale premiano il nostro territorio”. Un territorio che si distingue anche per le sue eccellenze, come l’AS.SO.RI. (Associazione per la Promozione Socio Culturale Sportivo Dilettantistica e la Riabilitazione dell’Handicappato) che da oltre trent’anni è vicina alle problematiche di natura sociale, ha sottolineato nel suo intervento Daniela Aponte, capo di gabinetto del Prefetto della Provincia di Foggia.

20140626_113809Il campionato, sponsorizzato da tre testimonial d’eccezione, Daniele Zichella (campione italiano nuoto Fisdir), Italo Oresta (campione del mondo sui 400 metri stile libero) e Rosanna Stufano (ha partecipato ai Global Games di Liberec e agli Europei in Irlanda), vedrà la partecipazione di trecento atleti affetti da disabilità intellettiva e circa duecento accompagnatori che saranno ospitati dalle strutture alberghiere della provincia, con una ricaduta anche dal punto di vista turistico sul territorio. “Spero che Lucera sia accogliente, ha auspicato il sindaco Antonio Tutolo ringraziando gli organizzatori per aver scelto la sua città- stiamo cercando di preparare il tutto affinché il soggiorno possa essere dei migliori”.
“Abbiamo dato risalto allo sport ma anche all’aspetto ludico organizzando diversi appuntamenti a margine della gara, come la cerimonia di apertura dei giochi e la notte bianca in programma rispettivamente il 5 e 6 luglio a Lucera”, ha aggiunto il presidente del comitato organizzatore, coadiuvato da Gianpiero Di Carlo, presidente di Sport2000.

Un evento che si qualifica anche per l’alto valore sociale, riconosciuto dagli sponsor che hanno reso possibile la manifestazione, intervenuti alla conferenza stampa di stamane, Angelo Coco dell’agenzia “Evviva Viaggi” e Gabriele D’Elias, rappresentante di MSC Crociere. Obiettivo della manifestazione è promuovere il protagonismo delle persone con disabilità e l’inclusione sociale, come ha sottolineato il vicepresidente dell’AS.SO.RI. Francesco Biancardi, ricordando l’organizzazione di un analoga manifestazione già quindici anni fa. “Perseguiamo l’integrazione -ha affermato Biancardi- vogliamo che i ragazzi con qualsiasi tipo di handicap possano fare tutto, stando al fianco dei ragazzi sani”. Perché la disabilità deve essere vista come un’abilità, dobbiamo essere e siamo tutti uguali, questo il monito lanciato da Giuseppe Pinto, presidente regionale del CIP (Comitato Italiano Paralimpico, che regola e gestisce le attività sportive per persone disabili sul territorio nazionale) che sta combattendo affinché tutti i ragazzi possano avere una dignità sportiva.

20140626_110428Al Campionato italiano agonistico di Nuoto Fisdir che si svolgerà a Lucera parteciperanno atleti con disabilità intellettiva relazionale suddivisi in due categorie, C21 sindrome di down e S14 disabilità intellettiva, ha spiegato Floriana De Vivo delegato regionale Fisdir, aggiungendo: “Ci sono ragazzi che hanno voglia di raggiungere l’obiettivo più importante della loro vita, che è quello di essere considerati uguali”. Ad infondere tranquillità anche Domenico Di Molfetta, delegato CONI Provincia di Foggia – che ha portato i saluti di Elio Sannicandro (presidente del CONI Puglia) e di Francesca Rondinone (delegato CIP della Provincia di Foggia)- perché, ha affermato, “siamo capaci di organizzare cose stupende quando ci mettiamo insieme, facciamo errori quando lavoriamo da soli”. Di Molfetta ha poi aggiunto: “le gare finiscono sempre con il sorriso e questa è la cosa più bella nelle nostre manifestazioni”.

“Dopo l’organizzazione di questo evento abbiamo un altro impegno: proporre una crociera, ludico-agonistica, con tanto di campionato a bordo”, ha concluso Luigi Taurino.
L’appuntamento è il 5 luglio, alle 17.30 a Lucera, presso il Castello Svevo-Angioino, per la cerimonia di apertura della manifestazione.