Regione Puglia, Manfredonia e “Angeli” insieme per “Il cinema tra natura e cultura”

“Il cinema tra natura e cultura”, è questo il nome che la Regione Puglia, il Comune di Manfredonia e l’Associazione ANGELI hanno voluto dare ad uno dei più importanti appuntamenti in programma nel 2014 realizzati sul territorio pugliese.

La platea della scorsa edizione di “Corto e Cultura”

“Il cinema tra natura e cultura”, è questo il nome che la Regione Puglia, il Comune di Manfredonia e l’Associazione ANGELI hanno voluto dare ad uno dei più importanti appuntamenti in programma nel 2014 realizzati sul territorio pugliese.

Nato come figlio naturale -è il caso di dirlo- di quel  festival  che porta il nome di “Corto e Cultura” da sei edizioni, il progetto “Il cinema tra natura e cultura” del Comune di Manfredonia si propone di promuovere le bellezze naturali, architettoniche, artistiche e storiche del territorio attraverso  il cinema e tutto ciò che ha a che fare con i potenti -e ormai portatili- mezzi dell’audiovisivo.

Il programma prevede tre giornate di attività -dal 29 al 31 maggio- dove professionisti del settore cinematografico e televisivo, giornalisti e bloggers svolgeranno sopralluoghi che si concluderanno con un incontro aperto a un gruppo di studenti della città, per sensibilizzare i più giovani verso il cinema e verso il proprio territorio.

Il programma, oltre a luoghi sacri e di interesse artistico di Manfredonia e Monte Sant’Angelo, contempla mete meno conosciute al turismo del territorio come l’Oasi Lago Salso e, inoltre propone la riscoperta della secolare tradizione/rito della Via dei Longobardi.

Le attività si concluderanno con un dibattito sul tema “Cinema e sviluppo del territorio” presso il Laboratorio Culturale Urbano “Peppino Impastato” a Manfredonia.

Il cinema, dunque, come veicolo di conoscenza e promozione di un territorio  che, oltre al mare, offre disparati paesaggi e luoghi d’interesse da poter visitare in ogni periodo dell’anno. La promozione  avverrà attraverso articoli giornalistici, servizi televisivi, recensioni online ma anche dal “passa parola” che verrà innescato dai professionisti, giornalisti e bloggers che parteciperanno all’evento.