Puglia: “La Bari” all’ex arbitro Paparesta, i tifosi possono festeggiare

Il Bari (ribattezzato “La Bari”) è andato all’ex arbitro di Serie A Gianluca Paparesta: 4,8 milioni di euro l’offerta vincente che è arrivata al termine di un’asta emozionante che ha visto il commercialista pugliese spuntarla su Antonio Cipollone.

Il Bari (ribattezzato “La Bari”) è andato all’ex arbitro di Serie A Gianluca Paparesta: 4,8 milioni di euro l’offerta vincente che è arrivata al termine di un’asta emozionante che ha visto il commercialista pugliese spuntarla su Antonio Cipollone.

Paparesta rappresenterebbe una cordata irlandese, ma non è ancora chiaro chi fa parte della compagine. Mistero anche su chi c’era dietro Cipollone. Hanno provato a fare un rialzo Izzo-Canonico mentre sono rimasti fermi a due milioni Montemurro e Rosati.

Ufficialmente il titolo sportivo della società fallita a marzo se l’è aggiudicato la società ‘Football club Bari 1908 srl’ rappresentata dall’ex arbitro internazionale. Il gruppo rappresentato da Cipollone è arrivato fino a 4,6 milioni di euro

Izzo (‘La Bari 2014 srl), la cui offerta è stata ritenuta valida, nonostante apparenti carenze, si è fermato a 3,2 mentre Rosati (‘As Bari calcio 1908 srl’) ai 2 milioni di euro dell’offerta depositata ieri. Il 23 maggio l’aggiudicatario si dovrà presentare davanti al notaio Francesco Petrera per formalizzare l’acquisto. In caso di mancata presentazione perderà la cauzione versata. I tifosi presenti in aula in massa e fuori dal Tribunale hanno manifestato il loro entusiasmo con cori di soddisfazione.