Tensioni tra stranieri e italiani a Borgo Mezzanone. Bordo: “Potenziare la sicurezza per evitare tragedie”

“È indispensabile migliorare l’apparato di sicurezza a Borgo Mezzanone per scongiurare che la tensione tra residenti e immigrati abbia pesanti conseguenze”.

“È indispensabile migliorare l’apparato di sicurezza a Borgo Mezzanone per scongiurare che la tensione tra residenti e immigrati abbia pesanti conseguenze”. Ad affermarlo, il deputato Pd e presidente della commissione Politiche Ue alla Camera, Michele Bordo, il quale è intervenuto per commentare i recenti fatti di cronaca che lo hanno convinto a presentare l’ennesima interrogazione al ministro dell’Interno. “Solo nell’ultimo mese gli ospiti del CARA hanno organizzato due blocchi stradali – continua Bordo –mentre sempre più tensioni si manifestano tra immigrati e cittadini di Mezzanone a bordo dei pochissimi e sovraffollati mezzi pubblici che collegano la borgata a Foggia. I cittadini hanno più volte segnalato problemi e disagi, chiedendo l’installazione di un sistema di videosorveglianza e l’incremento di uomini e mezzi per il controllo del territorio. Personalmente, sono anni che sollecito il Governo ad avere maggiore attenzione verso aree come quella di Mezzanone, dove la presenza di immigrati è di gran lunga superiore a quella di cittadini italiani e la pacifica convivenza è quotidianamente messa a rischio dalle conseguenze del sovraffollamento del Centro. Il recente incremento degli sbarchi sulle coste italiane fa temere ai residenti di Borgo Mezzanone l’arrivo di altri ospiti nella struttura e, dunque, l’aggravarsi di problemi e tensioni – conclude Michele Bordo – che bisogna assolutamente prevenire con opportuni investimenti innanzitutto sul fronte della sicurezza”.