A Serracapriola “La ‘Ndocciata di Agnone”: torce di fuoco, stand e musica per la prima domenica di Avvento

Questo rito dei fuochi dà inizio alle festività natalizie. Organizzato dalla Pro loco turistica

Il 27 novembre, 1ª domenica di Avvento, Serracapriola ospita “La ‘Ndocciata di Agnone” città gemellata grazie a Padre Matteo da Agnone e al prezioso Convento Madonna delle Grazie, che ha avuto l’onore di ospitare Padre Pio da giovane nei suoi anni di studio. Questo rito dei fuochi dà inizio alle festività natalizie. Organizzato dalla Pro loco turistica, patrocinata dalla Regione Puglia e dal Comune di Serracapriola, oltre che dal Parco Nazionale del Gargano, Unpli Puglia, Pugliautentica.

L’evento inizierà alle ore 18 dal viale Aldo Moro, dopo la benedizione delle ‘ndocce (grandi torce di fuoco, portate in spalla dagli ‘ndocciatori di Agnone) sfileranno lungo corso Garibaldi per terminare in piazza Castello, dove ad accoglierle ci saranno stand gastronomici dell’associazione Daunia Enoica di San Severo e musica folkloristica con le meravigliose zampognare, le Mulieres Garganiche.

Le ‘Ndocce di Agnone, negli anni, sono uscite soltanto per sfilare a Roma in Piazza del Papa, a Torino per le Olimpiadi, a Milano per l’Expo. “Per noi – racconta la presidente della Pro Loco, Carmela Nigro – è motivo di orgoglio averli a Serracapriola per la seconda volta. La prima edizione è stata nel 2019, anno del millenario della fondazione di Serracapriola. Poi 2 anni di pandemia hanno bloccato le attività, ma quest’anno siamo pronti alla ripartenza. 

Ringraziamo il Comune e la Pro loco di Agnone che accolgono con stima la nostra annuale richiesta di ospitare una parte della loro spettacolare manifestazione, Patrimonio d’Italia per le tradizioni, che si svolge nella totale integrità in Agnone nei giorni 11 e 24 dicembre. L’intento della Pro loco è quello di ampliare sempre più il ventaglio delle collaborazioni, creando la possibilità di sviluppare ulteriori azioni sinergiche.

Pensiamo al turismo in modo serio e concreto, facendo rete con gli Enti e con gli operatori del turismo che sono i primi attori della crescita economica dei territori e della risposta alla domanda turistica dei viaggiatori. Le Pro Loco sono fonti vitali per il territorio, custodi di ricorrenze e tradizioni, promotrici di sagre, eventi e appuntamenti immancabili nel calendario culturale di ogni anno”.



In questo articolo: