Operai deceduti sulla SS16 nel Foggiano. “Quante lacrime dovranno ancora essere versate?”

La rabbia del sindaco di San Severo: “Nonostante le continue sollecitazioni dei sindaci del nostro territorio, non si dà corso ai necessari ed urgenti lavori di ampliamento e manutenzione della strada”

In riferimento al tragico incidente stradale avvenuto ieri a Chieuti, incidente in cui hanno perso la vita tre operai, il sindaco di San Severo Francesco Miglio, ha rilasciato la seguente dichiarazione: “Sono costernato: ancora una volta la Strada Statale 16 ha avuto, nella giornata di ieri, il suo tributo di morte. Nell’incidente mortale che, purtroppo, è l’ultimo di una lunga serie – la nostra Comunità perde tre giovani vite, tre operai: Salvatore Ferrara, di 49 anni, Donato Nardella, di 39 anni, e Francesco Pio Ciavarella, di 22 anni. Erano tre operai, tre onesti lavoratori, che stavano tornando a casa dopo una giornata di faticoso lavoro”.

E aggiunge: “A nome dell’intera cittadinanza e dell’amministrazione, oltre che a titolo personale, mi inchino innanzi alla memoria dei tre operai ed esprimo sentimenti di cordoglio e di vicinanza alle famiglie degli scomparsi. Tuttavia, devo significare che è sempre più forte la rabbia nei confronti di quanti, nonostante le continue sollecitazioni dei sindaci del nostro territorio, non ancora danno corso ai necessari ed urgenti lavori di ampliamento e di straordinaria manutenzione della SS16: quante perdite dovremo ancora avere? Quante lacrime dovranno ancora essere versate? La nostra gente non vuole più aspettare: basta!”. (In alto, da sinistra, Nardella, Ferrara e Ciavarella)

Seguici anche su Instagram – Clicca qui

Ricevi gratuitamente le notizie sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come



In questo articolo: