Rsa illegali in Puglia, chiusa una struttura che presentava forti carenze. Trasferiti 65 anziani

Blitz dei carabinieri del Nas di Bari

I carabinieri del N.A.S. di Bari, nell’ambito della strategia operativa mensile nel settore delle strutture socio sanitarie assistenziali per anziani, disposta dal superiore Comando Carabinieri per Tutela della Salute, hanno eseguito una attività ispettiva presso una RSA sita a Gravina in Puglia (BA) e, nella circostanza, hanno accertato che la struttura risultava attivata in assenza di autorizzazione all’esercizio e presentava rilevanti carenze strutturali, organizzative e funzionali.

Di conseguenza il sindaco di quel comune, posto immediatamente a conoscenza di tali risultanze, con propria ordinanza ha disposto la sospensione dell’attività e l’immediato trasferimento dei 65 anziani ospiti verso altre strutture autorizzate e adeguate alle esigenze dei medesimi anziani.



In questo articolo: