Incendio in struttura sanitaria a Foggia. Vigilante, ad del Don Uva: “Confidiamo nel lavoro delle autorità”

“Nonostante il brutto episodio, ci dobbiamo concentrare sugli ottimi risultati raggiunti dalla struttura e comunichiamo che le attività sono regolarmente funzionanti”

“Sarà un grande dispiacere se fosse confermata la natura dolosa dell’incendio divampato ieri sera in un terreno di proprietà della struttura sanitaria ‘Universo Salute Opera Don Uva’, in quanto quest’azione criminale ha arrecato un enorme disagio a tutti i pazienti hospice ricoverati. Per fortuna, nessuno è rimasto ferito grazie all’intervento tempestivo dei vigili del fuoco”. Ha spiegato Luca Vigilante, amministratore delegato della struttura sanitaria ‘Universo Salute Opera Don Uva’, con sede in via Lucera alla periferia di Foggia, di proprietà della famiglia Telesforo.

Vigilante già vive sotto scorta a seguito di quattro attentati subiti dal suo gruppo nel 2020. “Nonostante il brutto episodio, ci dobbiamo concentrare sugli ottimi risultati raggiunti dalla struttura e comunichiamo che le attività sono regolarmente funzionanti. Confidiamo, inoltre, nel lavoro delle autorità per far luce tempestivamente sul grave gesto che è stato compiuto e che ha disturbato la serenità dei pazienti ricoverati nella nostra struttura”.



In questo articolo: