È scissione nel M5S, in provincia di Foggia Marialuisa Faro è la prima (e forse l’unica) a seguire Luigi Di Maio

La garganica verso l’ingresso in “Insieme per il futuro”. Dovrebbero restare con Conte l’assessora Barone e l’europarlamentare Furore che sui social ha rivendicato il vincolo di mandato

Oltre 50 ex pentastellati tra deputati e senatori sono pronti a seguire Luigi Di Maio nella nuova avventura di Insieme per il futuro. Faranno parte della scissione anche 5 esponenti di governo, da Pierpaolo Sileri a Laura Castelli.

Si attende la dichiarazione ufficiale del Ministro degli Esteri cui seguiranno quelle di ciascun scissionista. Secondo le prime indiscrezioni lascerà il M5S anche la parlamentare di San Nicandro Garganico Maria Luisa Faro. E della pattuglia di Capitanata dovrebbe essere l’unica. Così come non seguiranno Di Maio neppure l’assessora Rosa Barone e l’europarlamentare Mario Furore che sui social ha rivendicato il vincolo di mandato, nonostante i due siano spesso identificati in Puglia come dei dimaiani di ferro.

L’ex premier Conte

“Chi non troverà spazio di candidatura e molti che stanno al secondo mandato, perchè si fa strada nel M5S il fatto che non ci si potrà candidare per il terzo mandato, seguiranno Di Maio. Faro? Evidentemente non ha avuto rassicurazione da Conte per una sua ricandidatura. Del resto sul Gargano Conte è molto forte e potrebbe selezionare persone a lui vicine. A Foggia è rimasto solo Giorgio Lovecchio, che dovrebbe fare il coordinatore provinciale”, dice un grillino della primissima ora. (In alto, Di Maio; nei riquadri, Barone, Furore, Lovecchio e Faro)



In questo articolo: