Comunali: a Taranto vince Melucci, Barletta al ballottaggio. Emiliano: “Coalizione che governa la Puglia vince”

“Giornata bellissima per migliaia e migliaia di pugliesi che hanno dato così maggior forza alle loro città e al governo regionale”

A Taranto vince al primo turno l’ex sindaco, Rinaldo Melucci (sopra in foto con Emiliano), con il 60,3% delle preferenze. “Ci aspettavamo che pagasse il lavoro che abbiamo fatto in questi anni – afferma Melucci, sostenuto da tutti il centrosinistra con M5S- mi sarei sorpreso se non avesse colto il senso di queste trasformazioni”. Al secondo posto si attesta Vincenzo Musillo, candidato del centrodestra, con il 29,84% dei voti. Nell’altro capoluogo, a Barletta, si va invece un ballottaggio: l’ex sindaco, Cosimo Damiano Cannito, appoggiato dal centrodestra, ha ottenuto si attesta al 42,27%, mentre la candidata scelta dal Pd locale e dal governatore Michele Emiliano, Santa Scommegna, raccoglie il 36,63% delle preferenze.
In Puglia sono 50 i comuni in cui si è votato per l’elezione del nuovo sindaco e il rinnovo dei consigli comunali.

Soddisfatto il presidente della Regione, Michele Emiliano: “La coalizione che governa la Regione Puglia – ha commentato – vince in tutti i comuni dove non si va al ballottaggio, con l’unica eccezione di Canosa dove vince un raggruppamento civico trasversale. Persino in quei comuni dove per discordie locali non siamo riusciti ad andare totalmente uniti alle volte si è vinto al primo turno. E dove la coalizione per la Puglia non ha vinto, è andata comunque al ballottaggio con buone prospettive di vittoria finale”. “Ma la prova più difficile per la maggioranza che ho l’onore di guidare – sostiene – era Taranto, dove Pd, Verdi, M5S, Socialisti, Con, le liste civiche del sindaco Melucci e del presidente della Regione hanno stravinto le elezioni della seconda città della Puglia . Siamo in attesa di sapere ancora adesso se a Castellaneta la nostra coalizione riuscirà a costringere al ballottaggio i suoi avversari. Giornata bellissima per la Puglia e per migliaia e migliaia di pugliesi che hanno dato così maggior forza alle loro città e al governo regionale”. (Ansa).



In questo articolo: