Avanti con la protesta dei pescatori, bloccata anche la nave cisterna che porta acqua potabile alle Tremiti

Il sindaco dell’arcipelago: “Le scorte ci consentono di resistere ancora per un paio di giorni, ma se non dovesse partire da Manfredonia, nei prossimi giorni andremo in tilt”

Da ieri mattina oltre 200 motopescherecci di Manfredonia stanno bloccando il porto, impedendo a tutte le imbarcazioni di entrare ed uscire. Bloccata al molo di ponente anche la nave cisterna che trasporta acqua potabile alle Isole Tremiti. Il sindaco dell’arcipelago, Antonio Fentini, questa mattina ha telefonato al Prefetto di Foggia portandolo a conoscenza dei disagi che questo disservizio potrebbe creare nell’isola proprio durante il prossimo lungo ponte del 2 giugno.

“Al momento le scorte d’acqua ci consentono di andare avanti ancora per un paio di giorni, ma se la nave non dovesse partire da Manfredonia, nei prossimi giorni andremo in tilt. Qui a Tremiti – racconta a l’Immediato Fentini – dal 31 maggio al 5 giugno abbiamo il tutto esaurito, arriveranno migliaia di turisti per il primo appuntamento estivo con le vacanze. Come faremo ad accoglierli senz’acqua? Nostro malgrado saremo costretti a chiudere tute le strutture con danni incalcolabili. Il Prefetto intervenga subito. Non si può permettere a chiunque di bloccare un servizio pubblico di notevole importanza come l’acqua potabile”.



In questo articolo: