Quarto saluta Cerignola dopo storica promozione: “Sarò sempre uno di voi”. La famiglia Grieco torna in sella

Addio alla presidenza dell’Audace: “Questo gruppo, questo staff, ha fatto un qualcosa che rimarrà nella storia del calcio cerignolano e del calcio pugliese”

A sorpresa, e dopo solo un anno, Danilo Quarto lascia la presidenza dell’Audace Cerignola. Se ne va dopo la promozione storica in Serie C. È lui stesso a darne notizia attraverso una lettera inviata ai tifosi: “Provo a racchiudere le emozioni indescrivibili di un anno – esordisce -. Parto da quel 13 luglio, o meglio dalla sfida con il Nardò all’ultima giornata dello scorso campionato. È stato amore a prima vista: non c’è altra definizione in quello che è stato il nostro rapporto, il gialloblù mi è entrato nelle vene e non ho fatto altro che lavorare, giorno e notte, per realizzare il vostro sogno, il nostro sogno.

L’ho fatto con quella che è la mia idea di calcio, il mio modo di vedere questo sport sin dalla Terza Categoria. Posso dire di aver avuto ragione, con dei numeri stratosferici nel Girone H: 38 risultati utili consecutivi, 88 punti in campionato e un distacco dalle altre abissale, riportando in C questo glorioso club dopo ben 85 anni”.

Poi Quarto aggiunge: “Questo gruppo, questo staff, ha fatto un qualcosa che rimarrà nella storia del calcio cerignolano e del calcio pugliese e di questa categoria. Rimarrà impresso per sempre nel cuore, nella mente e negli occhi. Potrei raccontare tantissimi momenti, tantissime vittorie ma mi porterò tutto nel cuore, gli oltre 7.000 contro il Bitonto e gli oltre 12.000 in piazza sino a tarda notte. Mi porterò nel cuore ogni singolo componente di questa rosa fantastica”.

E ancora: “Oggi vi scrivo per comunicarvi che non ricoprirò più il ruolo di presidente dell’Audace Cerignola. In questi giorni ho preferito non rispondere alle vostre tante domande, ai vostri infiniti attestati di stima e di affetto. Ho avuto l’onore di guidare questo club con il 100% delle quote, ho avuto il privilegio di rappresentare questi colori, che ho difeso davanti a ogni cosa, davanti a ogni persona. Si è parlato in Italia e non solo di quello che è stato il nostro progetto, i nostri risultati! La famiglia Grieco, dopo esser stati main-sponsor e compagni di viaggio in questa vincente stagione, nelle ultime settimane ha più volte manifestato la volontà di rilevare parte o l’intero pacchetto azionario del club. Sono state ore per me di intensa riflessione perché c’è stata la possibilità di rimanere in società, anche con il ruolo di presidente, ma la mia storia e il mio modo di fare calcio non conoscono vie di mezzo.

Mi avete conosciuto, sono un passionale, uno che vive il calcio come un qualcosa di viscerale. E oggi sento che non sarebbe giusto continuare in una maniera diversa da quello che è stato, per me e per voi”.

Poi conclude: “Vi ringrazio tutti! Ringrazio tutti i tifosi, gli ultras 1984 e i Fedelissimi… Sono stato uno di voi e lo sarò per sempre! Auguro al Cerignola, alla famiglia Grieco e alla città ogni bene e ogni successo sul campo”. (in alto Danilo Quarto, foto di Savino Ferraro)



In questo articolo: