Retata all’ex Onpi di Foggia, smantellato deposito della droga. Sotto sequestro cocaina e hashish

In azione gli agenti della squadra mobile, con Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza e il supporto del Reparto Prevenzione Crimine “Puglia Settentrionale”. Controlli anche in altre zone del capoluogo

Ieri 12 maggio, nell’ambito di un articolato servizio straordinario di controllo del territorio predisposto dal questore di Foggia, gli agenti della squadra mobile, con Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza e il supporto del Reparto Prevenzione Crimine “Puglia Settentrionale”, un team di artificieri e due unità cinofile, sia antidroga che antiesplosivo, della Polizia di Stato, per un impiego complessivo di oltre 100 appartenenti alle forze dell’ordine, sono state eseguite a Foggia decine di perquisizioni presso il noto “Palazzo O.N.P.I.”.

Oltre alle perquisizioni domiciliari eseguite nei confronti di persone gravitanti nell’ambito della locale criminalità, le forze di polizia hanno passato al setaccio i box e le cantine dell’edificio. Gli accurati controlli effettuati dal personale impiegato hanno consentito di rinvenire all’interno di una cantinola 780 grammi di cocaina, 80 grammi di hashish, nonché bilancini di precisione, una pressa per il confezionamento e materiale idoneo per la coltivazione “indoor” di piante di marijuana. I relativi sequestri, operati allo stato a carico di ignoti, hanno permesso lo smantellamento di un piccolo deposito di sostanze stupefacenti.

L’articolato servizio anticrimine ha interessato le altre aree sensibili e a più alta densità criminale del capoluogo dauno. In particolare, attraverso la predisposizione di posti di controllo degli equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine, sono state controllate oltre 200 persone, di cui 43 con precedenti di polizia. L’intensificazione ha interessato il controllo, anche di natura amministrativa, di 112 veicoli.



In questo articolo: