Fratelli d’Italia esalta la Polizia Locale di Foggia: “Molti non la considerano ma ha un’importanza fondamentale”

Giampietro: “Svolge il proprio lavoro molte volte al di là delle proprie reali possibilità”

“Vogliamo porre all’attenzione dell’opinione pubblica quanto Foggia possa contare su un’ottima Polizia Locale. In molti tendono erroneamente, a non considerare e a non sostenere questi uomini che hanno un’importanza fondamentale per il lavoro che svolgono nella nostra città. Negli ultimi tre giorni, l’ha vista protagonista in operazioni di particolare complessità nella lotta alla microcriminalità ed abusivismo”. Esordisce così il commissario cittadino di Fratelli d’Italia Mario Giampietro.

“Nell’ottica di un’ attività progettuale al Protocollo d’Intesa tra Prefettura e Comune di Foggia, riguardante la prevenzione nelle scuole superiori volte al contrasto dell’uso e dello spaccio di droga – prosegue Giampietro -, gli uomini della Polizia Locale di Foggia coadiuvati da un cane antidroga, hanno ritrovato e sequestrato un involucro contenente sostanze stupefacenti, abbandonato nei pressi di un complesso scolastico. Il tutto è stato messo a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Inoltre, controlli a tappeto sono stati svolti dagli agenti in varie attività commerciali del quartiere ferrovia. Insieme all’ASL, Amiu e Veterinari sono stati sequestrati circa 300 kg di pesce in vari minimarket oltre ad aver sequestrato indumenti e scarpe presso venditori abusivi. Fratelli d’Italia, ha fra i capisaldi della propria attività politica, la sicurezza. E queste operazioni svolte dalla Polizia Locale, sono iniezioni di fiducia per i cittadini che hanno sete di sicurezza, specie nel quartiere ferrovia dove regna l’assoluta assenza di regole”.

Poi conclude: “Noi siamo al fianco di chi cerca di rendere Foggia un posto migliore, insieme agli uomini e alle donne delle forze dell’ordine. Non bisogna dimenticare che Foggia però, ha un grande corpo di Polizia Locale, che in un territorio difficile, con una microcriminalità ed un abusivismo dilagante, svolge il proprio lavoro molte volte al di là delle proprie reali possibilità, con risorse contingentate e numero di agenti al di sotto rispetto al fabbisogno reale per una città come Foggia”.