Mamme di Foggia inferocite per i parco giochi chiusi, l’appello ai commissari dopo l’annullamento del servizio

Già lo scorso anno il comitato aveva fatto sentire la propria voce in corrispondenza dell’allentamento delle misure anti-covid

Mamme inferocite a Foggia per la chiusura della maggior parte dei parchi cittadini. Il Comitato spontaneo sta protestando per l’impossibilità di portare i bambini negli spazi pubblici di Foggia, poiché i giochi della villa comunale sono stati chiusi e quelli dei parchi rionali versano in pessime condizioni. La protesta è montata dopo la decisione della Commissione Prefettizia di annullare l’affidamento del servizio di pulizia dei bagni pubblici ma anche di apertura e chiusura dei bagni pubblici. Da quel momento in poi però nessuna soluzione è stata prospettata per rendere fruibili i giochi, con l’arrivo della bella stagione.

“Noi genitori siamo stanchi di queste continue e inaspettate chiusure dei parchi giochi – affermano dal Comitato delle mamme foggiane -. Ci rivolgiamo alla commissaria Magno affinché si possano riaprire delle aree che sono fondamentali per il benessere dei nostri figli”. Già lo scorso anno il comitato aveva fatto sentire la propria voce perché in corrispondenza con l’allentamento delle misure anti-Covid, quando le aree comuni di Foggia continuavano a rimanere chiuse. Successivamente il problema si è ripresentato nonostante lo stato di emergenza sia terminato. Sono sopraggiunge altre questioni amministrative che ora preoccupano di nuovo le mamme.

“Durante queste feste pasquali – fanno sapere dal comitato – ci sono state delle giornate bellissime e i nostri figli hanno trovato i cancelli chiusi. Questa cosa ci fa male e speriamo si possa risolvere presto. L’anno scorso abbiamo fatto intervenire il Garante per l’Infanzia Regionale, quest’anno siamo pronti ancora una volta ad intervenire se la questione non dovesse risolvere. Chiediamo, in modo particolare, almeno un’apertura nel fine settimana, per il mese di maggio, e da giugno delle aperture continuative”.



In questo articolo: