Pienone nei locali per la Pasquetta 2022. Dal Gargano ai Monti Dauni, si brinda in riva al mare e nelle masserie

Il meteo non ha rovinato la giornata, nonostante le previsioni della vigilia non inducevano all’ottimismo. Sulle strade traffico intenso ma scorrevole. Ancora presto per il primo bagno

Dopo due anni di stop forzato a causa della pandemia da coronavirus e grazie a una maggiore libertà nelle norme anti covid, la Pasquetta 2022 ha fatto registrare il pienone negli agriturismi dei Monti Dauni e nei ristoranti sul mare nelle località turistiche del Gargano. La classica gita fuori porta in Capitanata si è conclusa nel miglior modo possibile. E anche il meteo alla fine non ha rovinato la giornata, nonostante le previsioni della vigilia non inducevano all’ottimismo. Già dalle prime ore del mattino traffico intenso ma scorrevole sulle principali arterie che conducono al mare, nei borghi dei Monti Dauni e nelle aree attrezzate per pic nic della Foresta Umbra e dei boschi dell’Appennino.

Sul Gargano hanno aperto i primi stabilimenti balneari, ma per il primo bagno della stagione tutto rimandato: oggi c’era il sole ma le temperature erano abbastanza fresche a causa dei forti venti di maestrale. Presi d’assalto i ristoranti tipici situati sui trabucchi di Peschici, a Calenella ha aperto il campeggio per l’arrivo di decine di camperisti dalla Romagna. Mare agitato e vento forte da nord hanno impedito alle navi di raggiungere le Isole Tremiti, godute in pieno dai residenti e da quei pochi fortunati che avevano di raggiungere l’arcipelago nei giorni scorsi.
Clima decisamente più invernale sui Monti Dauni dove sia nelle masserie che negli agriturismi, camini accesi per degustare la cucina locale.

Seguici anche su Instagram – Clicca qui