Sepalone premiato a Roma, il suo cortometraggio sulla violenza di genere si aggiudica il premio “Sorella Aqua”

Il regista foggiano si afferma con una clip sulla violenza di genere, le cui scene sono state girate tra Foggia e il Gargano

Un nuovo prestigioso riconoscimento per il regista foggiano Lorenzo Sepalone. Il cortometraggio dal titolo “Insieme”, scritto e diretto da Sepalone e prodotto dall’associazione “Impegno Donna”, si è aggiudicato il Premio “Sorella Aqua” alla sesta edizione del concorso internazionale “Aqua Film Festival”. Il cortometraggio premiato accende i riflettori sul tema della violenza di genere. E’ stato prodotto nel 2020 e realizzato con il finanziamento del Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Le immagini sono state girate a Foggia (presso la Piscina Pentotary) e sul Gargano (sulla spiaggia di Chiancamasitto).

La premiazione del festival cinematografico, che ha come tema l’Acqua in tutte le sue espressioni, si è svolta sabato scorso presso la Casa del Cinema di Roma. La giuria, composta da noti personaggi del cinema e del teatro italiano, ha assegnato al film del regista e sceneggiatore foggiano il Premio “Sorella Aqua” per la regia, la sceneggiatura, il montaggio e l’interpretazione. Si aggiunge così un nuovo riconoscimento nel ricco palmares di Lorenzo Sepalone che nella sua carriera ha scritto, diretto e prodotto cortometraggi, spot e comunicazioni sociali vincendo circa 30 premi in importanti festival cinematografici.

Il cortometraggio è stato già presentato in diversi concorsi cinematografici nazionali ed internazionali e nel 2021 è stato premiato anche al prestigioso festival “Visioni Italiane” presso la Cineteca di Bologna. La trama, nello specifico, racconta la storia di una ragazza appassionata di nuoto (interpretata dall’attrice Eleonora Lausdei) che trova il coraggio di liberarsi da un uomo violento. Alla pellicola hanno lavorato affermati professionisti del cinema italiano. “Insieme” è visibile sul canale YouTube della produzione esecutiva “Movimento ArteLuna”. (In foto, Lorenzo Sepalone)