Prostituzione e schiavitù, 20 arresti in Puglia: “lover boy” su ragazze della Romania

Alle prime luci dell’alba, a Bari ed in altri Comuni della Puglia, la Polizia di Stato di Bari sta dando esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere e ai domiciliari

Alle prime luci dell’alba, a Bari ed in altri Comuni della Puglia, la Polizia di Stato di Bari sta dando esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere e ai domiciliari, emessa dalla Sezione G.I.P. presso il Tribunale di Bari, su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia, nella quale vengono riconosciuti gravi indizi di colpevolezza a carico di 20 persone, indagate del reato di associazione per delinquere finalizzata alla riduzione in schiavitù e allo sfruttamento della prostituzione – unitamente al compimento di altri delitti contro la persona – in danno di giovani donne provenienti dalla Romania, secondo uno schema noto con l’espressione “Lover Boy”.

I dettagli dell’operazione verranno resi noti nel corso di una conferenza stampa programmata per le ore 10.00 odierne presso la Procura della Repubblica di Bari.