Sparite due macchine dalla postazione 118 di Orta Nova: “Non c’è rispetto neanche per chi salva le vite”

Due le autovetture rubate, una di proprietà di un soccorritore, l’altra di Sanitaservice

Spiacevole sorpresa, questa mattina, per gli operatori del 118 di Orta Nova. Sono state rubate due autovetture dal cortile interno della cittadella della salute di Via Pertini, nel centro dei Reali Siti. Ad accorgersene sono stati direttamente medici e soccorritori che operano nella postazione Sanitaservice. Ignoti, durante la notte, avrebbero divelto il cancello della struttura e si sarebbero introdotti all’interno del cortile.

Delle due macchine portate via, una è di proprietà di un soccorritore, mentre l’altra è una Renault Clio bianca in uso per le visite domiciliari del Sert e del Cim. Subito dopo essersi accorti del furto, gli operatori hanno sporto denuncia ai carabinieri e segnalato l’accaduto all’Asl Foggia. Amaro il commento della dottoressa Giuliana Cocuzzi, medico dell’emergenza urgenza che opera presso la postazione 118 di Orta Nova.

“Già ci troviamo ad operare in condizioni di sovraccarico – spiega a l’Immediato – poi dobbiamo anche subire questi episodi. Subito dopo aver scoperto il furto, siamo stati chiamati ad intervenire per un arresto cardiaco a Foggia, con tutte le ricadute emotive che l’accaduto ha potuto provocare al personale. Ormai non c’è più rispetto neanche per chi salva le vite umane, a maggior ragione in questo periodo in cui per le carenze degli organici ci muoviamo verso tutta la provincia”.



In questo articolo: