Pari e patta nel derby tra Taranto e Foggia. Una “papera” di Dalmasso nega la vittoria ai rossoneri

Un’invenzione di Nicolao porta in vantaggio i satanelli, ma i padroni di casa approfittano di un errore del portiere per pareggiare

Il Foggia non vince a Taranto dal 2004 e Zeman e i suoi ragazzi sono chiamati, questo pomeriggio, a invertire la tendenza allo stadio “Iacovone”. Il Taranto non ha mai vinto nel 2022 e la società ha chiamato a raccolta i suoi tifosi in occasione del derby Dauno-Ionico riducendo il prezzo dei tagliandi del 50%. Il Foggia è invece reduce dal 2-2 ottenuto contro la corazzata del Bari. I padroni di casa affrontano i rossoneri con un 4-2-3-1: Chiorra; Riccardi, Zullo, Granata, Ferrara; Di Gennaro, Marsili; Versienti, Giovinco, Labriola; Saraniti. Zeman non cambia nulla rispetto alla formazione che ha pareggiato contro il Bari, ad eccezione di Di Pasquale, squalificato, sostituito da Girasole. Questo il 4-3-3 rossonero: Dalmasso; Nicolao, Sciacca, Girasole, Rizzo; Garofalo, Petermann, Di Paolantonio; Merola, Ferrante, Curcio. Trasferta inibita ai tifosi foggiani.

La cronaca
All’11’ il Foggia passa in vantaggio grazie ad una invenzione di Nicolao, che in velocità supera un avversario, entra in area e il suo tiro cross supera Chiorra dopo una decisiva deviazione di Granata. Al 18′ Saraniti scambia con Versienti e al volo per poco non inquadra lo specchio di porta. Al 19′ il Foggia ha una ghiotta occasione per raddoppiare con Garofalo, imbucato perfettamente da Curcio. Chiorra, però, riesce a opporsi e deviare in angolo. Al 24′ nuovo brivido per il Taranto: una sassata di Ferrante termina fuori non di molto. Al 26′ Dalmasso rinvia male, ma Di Gennaro non sfrutta l’errore del portiere e calcia alle stelle. Al 33′ il Taranto va vicinissimo al pareggio: Saraniti in acrobazia serve Giovinco che non riesce a impattare con forza. I padroni di casa continuano ad attaccare e al 39′ Riccardi impegna il portiere del Foggia. Al 41′ Dalmasso si distende e non si fa superare da un tiro di Zullo sul suo palo. Il primo tempo finisce 0-1.

La seconda metà di partita inizia con il Taranto all’attacco: al 46′ Giovinco fa venire i brividi a Dalmasso con una conclusione potente che sbatte sui cartelloni pubblicitari. Al 52′ i padroni di casa pareggiano: Dalmasso liscia incredibilmente il pallone in uscita e Saraniti a porta vuota ristabilisce la parità dopo la papera del portiere rossonero. Il Taranto non allenta la presa e al 59′ Giovinco dal limite dell’area conclude sopra la traversa. Al 65′ De Maria sguscia sulla fascia e conquista l’ennesimo calcio d’angolo a favore dei rossoblu. Al 72′ Gallo crossa dal fondo e Ferrante impatta di testa, bravo Chiorra a respingere. Al 90′ il Foggia ha la chance per vincere il match, ma il tiro di Turchetta da ottima posizione viene deviato da un difensore rossoblu. Al 94′ Di Gennaro sbaglia da due passi di testa, cestinando l’occasione per il 2-1. Il settantesimo derby tra Taranto e Foggia termina 1-1. Decisivo l’errore di Dalmasso nel secondo tempo che ha permesso ai rossoblu di pareggiare, dopo il vantaggio ottenuto dai rossoneri grazie a Nicolao.



In questo articolo: