Crisi Ucraina, incontro tra Emiliano e il Console generale. In partenza farmaci dalla Puglia

Il governatore: “Questa è la regione della città di San Nicola, è una terra di pace e dialogo. Lavoriamo in sinergia con il Governo e la Prefettura”

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, ha partecipato nel pomeriggio, in videoconferenza, ad un incontro richiesto dal console generale d’Ucraina a Napoli, Maksym Kovalenko, per parlare delle problematiche connesse all’emergenza in Ucraina e alle misure di accoglienza dei cittadini ucraini sul territorio nazionale.

“Siamo vicinissimi al popolo ucraino – ha detto Emiliano al Console – per questa vicenda nella quale state subendo quello che pensavamo non dovesse accadere mai più. Potete contare su di noi per qualunque necessità. Questa è la regione della città di San Nicola, è una terra di pace e dialogo. Lavoriamo in sinergia con il Governo e la Prefettura e siamo concretamente a disposizione della comunità Ucraina”. All’incontro sono intervenuti da remoto anche l’assessore al Welfare, Rosa Barone, e il Segretario Generale della Presidenza, Roberto Venneri.

La crisi Ucraina è stata anche al centro della Conferenza delle Regioni e Province autonome convocata questa mattina in seduta straordinaria.

Procede spedita, intanto, la macchina organizzativa della Regione Puglia, con il Dipartimento regionale Promozione della Salute, la Protezione civile, le Asl pugliesi e là farmacie, impegnata nella raccolta e invio di farmaci e presidi sanitari da donare all’Ucraina.

La Regione ha prontamente aderito alla richiesta di assistenza umanitaria avviata dal Dipartimento Nazionale di protezione civile. Ieri, il vice capo di gabinetto, Domenico De Santis, e il dirigente della Sezione Protezione civile Puglia, Nicola Lopane, hanno partecipato alla riunione con il Prefetto e l’Anci per coordinare al meglio l’attività di selezione, raccolta e trasferimento del materiale. Oggi le Asl pugliesi, con il supporto della Protezione civile regionale per la parte logistica, dopo una ricognizione dei farmaci a basso rischio di dotazione e dei presìdi ospedalieri presenti in magazzino, hanno già inviato il carico nel polo logistico di Modugno. Domani mattina due mezzi della colonna mobile della Protezione civile, coadiuvati da due farmacisti volontari, raggiungeranno la sede di stoccaggio abruzzese, dove c’è il centro di smistamento allestito dal Dipartimento della protezione civile per il Sud Italia. Si tratta di antibiotici, antinfiammatori sedativi, ma anche siringhe, aghi cannula, idratanti, soluzioni elettrolitiche.

“Ringrazio tutti i volontari – ha dichiarato il presidente Emiliano -, le aziende del servizio sanitario regionale e le farmacie che si sono attivati sin da subito. Continueremo a tenere alta l’attenzione, mettendo in campo ogni azione di aiuto per affrontare questa nuova e grave emergenza”.



In questo articolo: