Guerra in Ucraina, Sileri: “Nessun obbligo super green pass rifugiati, ok accesso alla nostra sanità”

Per i trasporti, a profughi basterà tampone. In arrivo circolare

“Lo status di rifugiato consente l’accesso alla nostra sanità, oggi o domani uscirà la circolare del nostro ministero, verranno fatte tutte le procedure, compreso il tampone per chi arriva e verrà offerta loro la possibilità di vaccinazione”.

Lo dice a Rai Radio1 Pierpaolo Sileri, sottosegretario al ministero della Salute.

Lo status di rifugiato, ha precisato, “non prevede l’obbligo del super Green Pass, è chiaro che noi offriremo la vaccinazione ma quello che serve alle persone che giungono da noi ora è un abbraccio”. Per prendere treni o bus “si procederà ad un controllo mediante tampone” dei rifugiati.