Provinciali Foggia, fuori Pd e Lega. Il Tar rigetta i ricorsi. Ripescato il candidato Florio

A nulla è valso l’appellarsi da parte dei dem al “favor partecipationis”. È stata ritenuta inammissibile dai giudici l’autentica della lista da parte di un eletto fuori dalla sua territorialità

Lega e Pd sono definitivamente fuori dalle elezioni provinciali di secondo livello del prossimo 30 gennaio, sebbene il partito del Carroccio sembra stia meditando di ricorrere in Appello contro la decisione del collegio del Tar presieduto dal giudice Orazio Ciliberti. Respinti entrambi i ricorsi delle due forze politiche. È in pista invece la candidatura del consigliere Giovanni Florio della lista del presidente Nicola Gatta “Per la Capitanata”.
A nulla è valso l’appellarsi da parte del Pd al favor partecipationis. È stata ritenuta inammissibile dai giudici l’autentica della lista da parte di un eletto fuori dalla sua territorialità. Il consigliere di Serracapriola non poteva firmare a Foggia.



In questo articolo: