Progetti per 400mila euro, parte il nuovo corso di Palmieri al Consorzio del Gargano: “Siamo i primi in Puglia”

Terrenzio: “Per un territorio così fragile come il Gargano bisogna ripensare a nuovi modelli di difesa del territorio. In alcune zone siamo riusciti a mettere in sicurezza il territorio, in altre purtroppo no”

Michele Palmieri, giovane agronomo di Carpino, è il nuovo presidente del Consorzio di Bonifica Montana del Gargano. Succede a Giovanni Terrenzio che ha diretto l’ente per ben sei anni. Il bilancio dell’ormai ex presidente nel corso di una conferenza stampa.

“Il bilancio è estremamente positivo, chiudo questo mio mandato con l’arrivo di altre 400 mila euro di progettazioni che sono arrivate attraverso il PNRR. Siamo i primi in Puglia e quinti in Italia tra i progetti finanziati”. Sul post alluvione del Gargano, Terrenzio, fa il punto della situazione dei lavori effettuati ed aggiunge: “Per un territorio così fragile come il Gargano bisogna ripensare a nuovi modelli di difesa del territorio. In alcune zone siamo riusciti a mettere in sicurezza il territorio, in altre purtroppo no”.

Dopo sei anni Terrenzio cede il passo al suo vice. “I miei più sinceri auguri a Palmieri”.