Blitz “Gargano Nostrum”, numerosi arresti e sequestri nel settore della mitilicoltura per disastro ambientale

Le indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Foggia sono state svolte dal Nucleo Speciale d’Intervento del Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera

A conclusione di complesse indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Foggia, svolte dal Nucleo Speciale d’Intervento del Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera nell’ambito dell’operazione denominata “Gargano Nostrum”, il gip del Tribunale dauno ha emanato un’ordinanza con la quale applica le misure cautelari personali e reali nei confronti di numerosi indagati nel settore della mitilicoltura per i reati ascritti di “disastro ambientale” e di “combustione illecita di rifiuti”. Il blitz riguarda il nord del Gargano.

L’odierna operazione complessa di polizia giudiziaria, finalizzata all’esecuzione delle misure cautelari disposte, è tuttora in corso e viene svolta con personale militare e mezzi della Guardia Costiera provenienti da tutta Italia. Domani in procura maggiori dettagli nel corso di una conferenza stampa.

Ricevi gratuitamente le notizie sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come





Change privacy settings