“Bombe d’acqua ci massacrano, siamo in ginocchio”. Il grido di dolore dal Gargano dopo alluvione e frane

Il sindaco di Rodi, Carmine D’Anelli: “Ruspe provvederanno a spalare i detriti e ripristinare la viabilità. Poi procederemo a tutte le verifiche del caso”

“Situazione catastrofica sul Gargano a causa dell’alluvione. Frana sulla Rodi-San Menaio. Nostri operatori di ERA Ambiente NITA a lavoro con le idrovore anche a Vico e Peschici”. Forti disagi nell’area nord del promontorio, soprattutto a Rodi Garganico dove una frana ha bloccato la strada creando notevoli problemi a turisti e residenti.
“Bombe d’acqua ci massacrano e ci mettono in ginocchio”, ha detto il sindaco Carmine D’Anelli. “Ruspe provvederanno a spalare i detriti e ripristinare la viabilità. Poi procederemo a tutte le verifiche del caso. Per fortuna non si registrano danni a persone e strutture ricettive. Ringrazio le Giacche Verdi intervenute tempestivamente, persone meravigliose”.