Antonio Tutolo amaro: “La provincia di Foggia è abbandonata. Mancano infrastrutture e un piano di sviluppo serio”

Il consigliere regionale: “Ecco perché noi il 26 settembre occuperemo la Statale 16. Vogliamo attenzione per un territorio meraviglioso”

Antonio Tutolo è uno dei politici più in vista di Capitanata. Ex sindaco di Lucera, ora consigliere regionale, fa spesso parlare per le sue esternazioni ma anche per i suoi video divertenti. Troppe cose nel Foggiano non funzionano e Tutolo non smette di evidenziarle per cercare di accendere l’attenzione del Governo centrale sul territorio. Nelle scorse ore, su Facebook, il politico ha pubblicato una lunga riflessione.
“La provincia di Foggia è da tanto l’ultima provincia d’Italia – scrive -. Ormai ci stiamo abituando, non fa nemmeno più notizia. Un trafiletto ogni anno, indignazione a parole e poi tutti a testa in giù. Viviamo in una terra senza bellezze naturali? No, siamo la provincia del Gargano e dei Monti Dauni. Il mare più bello ed i paesaggi più incantati li abbiamo qui e nessuno lo può smentire. Viviamo in un terreno arido e improduttivo? No, abbiamo il Tavoliere delle Puglie e dei terreni fertili”. E ancora: “Viviamo in un posto arido di storia e beni artistici e culturali? No, dici la Daunia e dici tutto. Siamo ricchi di storia, di cultura, di tradizioni gastronomiche e di prodotti tipici? Eppure siamo ultimi. Siamo abbandonati, questa è la verità. Mancano infrastrutture degne di questo nome. Manca sicurezza e un piano serio di sviluppo. Quale imprenditore sano di mente viene a investire in un posto dove mancano le infrastrutture principali e la. Delinquenza sta ogni giorno dietro la tua porta? E allora o ci ribelliamo e chiediamo con forza attenzione o saremo destinati a una lenta agonia. Ecco perché noi il 26 occuperemo la Statale 16. Vogliamo attenzione per un territorio meraviglioso. Acqua, infrastrutture e sicurezza. Questo vogliamo, il minimo che uno stato serio dovrebbe garantire. Basta piangerci addosso. Io non ci sto ad assistere a questa lenta agonia. Io mi ribello e chiedo il vostro aiuto. Siamo un popolo Che ha una grande dignità. Dimostriamolo. Il 26 di settembre la provincia di Foggia alza la testa. Buona domenica a tutti”.



In questo articolo: