Arrestati due cerignolani per ricettazione e riciclaggio di auto. I veicoli rubati anche a Foggia e Barletta

L’operazione degli agenti del commissariato di Pubblica Sicurezza di Cerignola

Nei giorni 5 e 6 maggio scorsi, agenti del commissariato di Pubblica Sicurezza di Cerignola, a conclusione di indagini coordinate dalla competente autorità giudiziaria della Procura della Repubblica di Foggia, hanno eseguito due ordinanze di custodia cautelare a carico di altrettanti soggetti per ricettazione e riciclaggio di auto e parti di auto di provenienza furtiva.

Il 5 maggio è stato tratto in arresto D.D. classe ’67 per ricettazione e riciclaggio di auto e di un motociclo, risultati rubati nel 2018 e nel 2020, a Cerignola, Foggia e Barletta, alcune con targhe applicate risultate anch’esse di provenienza furtiva. Il provvedimento è stato emesso a seguito di attività di indagine compiuta successivamente al rinvenimento da parte di personale del commissariato di polizia di Cerignola, il 30 settembre 2020, all’interno di un box del centro cittadino, dei veicoli tutti di cospicuo valore.

D.D., dopo le formalità di rito, è stato accompagnato presso la sua abitazione agli arresti domiciliari, a disposizione della competente autorità giudiziaria. Il 6 maggio, invece, è stato arrestato P.S. 24 anni, per ricettazione di un furgone e 4 propulsori, abbinati ad altrettanti veicoli, tutti rubati tra il 23 ed il 24 marzo scorsi. Anche in questo caso, il provvedimento è stato emesso a seguito di attività di indagine compiuta successivamente al rinvenimento, da parte di personale del commissariato di polizia di Cerignola, in un autoparco, il 24 marzo scorso, dei veicoli e parti di veicoli di provenienza furtiva. P.S., dopo le formalità di rito, è finito ai domiciliari, a disposizione della competente autorità giudiziaria. (foto archivio)





Change privacy settings