Primo “Daspo Willy” emesso a Foggia, scatta provvedimento contro i quattro protagonisti della rissa in un bar di Bovino

Per loro divieto di accesso e stazionamento per un anno a locali pubblici pub, bar e locali di pubblico intrattenimento

Nella giornata di ieri, personale della Divisione Anticrimine della Questura di Foggia ha eseguito nei confronti di quattro soggetti originari del comune di Foggia, responsabili del reato di rissa, avvenuto recentemente in un bar di Bovino a causa della richiesta di indossare la mascherina da parte del titolare, il provvedimento di Daspo urbano emesso dal Questore di Foggia, per la prima volta nella sua tipologia.

Il grave comportamento commesso dai predetti ha consentito di applicare  una nuova norma, recentemente introdotta, che prevede in questi casi nei loro confronti, il divieto di accesso e stazionamento per un anno a locali pubblici pub, bar e locali di pubblico intrattenimento quali discoteche, locali notturni e da ballo di tutta la Provincia di Foggia.

Tale provvedimento, definito “Daspo Willy”, introdotto dopo i tragici fatti avvenuti a settembre del 2020 a Colleferro (Roma) quando un branco di teppisti, successivamente identificati, aggredì e uccise il giovane Willy Monteiro Duarte, consente di dare, in questa provincia, una risposta ancora più incisiva e mirata nei confronti dei soggetti pericolosi per l’ordine e la sicurezza pubblica.

Ricevi gratuitamente le notizie sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come



In questo articolo: