Covid, anche una 14enne in Rianimazione in Puglia: virus aggressivo favorito da patologia della giovane. Ricoverati anche papà e nonno

L’adolescente è in prognosi riservata, ma i medici sono fiduciosi sul decorso della malattia

Una ragazza di 14 anni è ricoverata nel reparto di rianimazione del Giovanni XXIII di Bari per complicanze legate al Coronavirus. L’adolescente è in prognosi riservata, ma i medici sono fiduciosi sul decorso della malattia. Lo riporta Repubblica Bari. Con lei il virus è stato particolarmente aggressivo, ad incidere sul quadro clinico potrebbe essere stata anche una patologia, una malattia autoimmune, della quale la ragazzina soffre. La quattordicenne – si legge ancora – ha contratto il Covid in famiglia.

Anche il padre ed il nonno sono stati colpiti in maniera molto grave e sono stati ricoverati in rianimazione. Attualmente su dieci posti letto del reparto di Malattie Infettive dell’ospedale pediatrico, sono solo due fortunatamente quelli occupati e le condizioni dei piccoli pazienti non sono preoccupanti.



In questo articolo: