Coronavirus, il bollettino di oggi in Italia: nuovi casi + 26.062, morti + 317

Restano sopra soglia 26mila i nuovi casi di Coronavirus in Italia. Il bollettino di oggi evidenzia un calo dei morti, ma ancora un incremento dei ricoveri nei reparti Covid e in terapia intensiva. Un trend che ha spinto il governo a varare un nuovo decreto con misure ancora più restrittive e una Pasqua blindata. Intanto da lunedì saranno ben nove le regioni in zona rossa più la provincia autonoma di Trento, il resto sarà in arancione ad eccezione della Sardegna (unica bianca).

E resta il nodo vaccini. Ieri il premier Mario Draghi ha ribadito che l’obiettivo è aumentare il ritmo delle somministrazioni per arrivare entro l’estate all’immunità di gregge, ma continuano gli intoppi sulla consegna delle dosi. Oggi Astrazeneca ha confermato il nuovo taglio di forniture all’Unione europea. La società anglo-svedese, che aveva già imputato il precedente taglio a “una produzione più bassa del previsto”, ha fatto sapere che sperava di compensare facendo affidamento alla sua rete globale ma, “sfortunatamente, le restrizioni all’export ridurranno le forniture nel primo trimestre e probabilmente nel secondo”. Fonti Ue hanno riferito all’Ansa che Bruxelles non crede che Astrazeneca “stia facendo di tutto” per onorare i suoi impegni e quindi “analizziamo tutte le possibili misure da prendere”.

Decreto Draghi: il testo definitivo. Cosa cambia

Il bollettino Covid del 13 marzo

Sono 26.062 i positivi al Covid in Italia, in calo rispetto ai 26.824 di ieri (qui il bollettino completo del 12 marzo), ma in netta crescita rispetto a sabato scorso, quando erano 23.641. I casi totali da inizio epidemia salgono così 3.201.838. Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 372.944 tamponi molecolari e antigenici, per cui il tasso di positività (rapporto positivi/test) odierno è del 6,98% (ieri era al 7,2%). I morti sono 317 (ieri 380), per un totale di 101.881 vittime da inizio epidemia. Sempre in forte crescita i ricoveri: le terapie intensive segnano ben 270 nuovi ingressi (+68), In totale in rianimazione ci sono ora 2.982 persone. Nei reparti ordinari (pneumatologia e malattie infettive) sono invece aumentati i pazienti di 497 unità rispetto a ieri, portando il totale a 24.153.  Gli attualmente positivi sono 520.061 (+10.744 rispetto a ieri), i dimessi e i guariti 2.579.896 (+14.970), in isolamento domiciliare ci sono 492.926 persone (+10.179).

Raoul Casadei è morto: il re del liscio stroncato dal Covid

Emilia-Romagna

In Emilia Romagna sono 2.950 i nuovi casi di Covid (il totale sale a 296.324) rilevati su un totale di 39.228 tamponi. La percentuale dei nuovi positivi sui tamponi fatti da ieri è del 7,5%. Dei  nuovi contagiati 1.261 sono asintomatici e sono stati individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 537erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 983 sono stati individuati all’interno di focolai già noti. La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 762 nuovi casi, seguita da Modena (509), Reggio Emilia (302), Rimini (261), Ravenna (225), Parma (203), Forlì (180), Cesena (179), Ferrara (171), Imola (96) e Piacenza (62). Registrati anche 31 nuovi decessi, la vittima più giovane è un uomo di 50 anni della provincia di Parma. I morti dall’inizio della pandemia sono 11.025. Continuano a crescere anche i ricoveri: 354 (+4 rispetto a ieri) in terapia intensiva, 3.254 quelli negli altri reparti Covid (+60).

Veneto

Il Veneto registra altri 2.682 i nuovi positivi nelle ultime 24 ore, che portano il totale a 352.727 contagiati da inizio pandemia. Sono 29 le persone decedute per un totale a 10.098 vittime. Per quanto riguarda i ricoveri, nei reparti ordinari ci sono 1.375 pazienti Covid (+6 rispetto a ieri), nelle terapie 183 persone (+14). In isolamento ci sono invece 34.062.

Piemonte

Il Piemonte registra 2.159 i nuovi casi di positive al Covid-19 (di cui 392 dopo test antigenico), pari al 6,8% dei 31.671 tamponi eseguiti, di cui 21.189 antigenici. Dei 2.929 nuovi casi, gli asintomatici sono 682 (31,6%). Il totale dei casi positivi diventa quindi 275.977. I decessi sono 29, per cui il totale dei deceduti sale a quota 9.660. I ricoverati in terapia intensiva sono 251( +4 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 2.790 (+106 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 25.636. I tamponi diagnostici finora processati sono 3.308.835 (+31.671rispetto a ieri).

Lazio

Crescono i contagi anche nel Lazio, dove oggi si registrano 1.998 casi positivi (+241) su oltre 17mila tamponi nel Lazio (+2.341) e oltre 25mila antigenici per un totale oltre di 42mila test. I nuovi decessi sono 19, mentre i guariti sono 788. “Il rapporto tra positivi e tamponi è all’11%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende al 4%”, spiega l’assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato. I casi a Roma città sono 800.

Toscana

I nuovi casi Covid registrati in Toscana sono 1.326 su 23.544 test ,di cui 14.150 tamponi molecolari e 9.394 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è del 5,63% (11,2% sulle prime diagnosi). Il numero dei nuovi casi è lievemente più alto di ieri (erano 1.304), con una diminuzione dei test (erano 24.726), per cui il tasso di positivi risale (era del 5,27%). Dall’inizio dell’epidemia sono 171.677 i casi di positività al Coronavirus. I nuovi casi sono lo 0,8% in più rispetto al totale del giorno precedente. L’età media dei nuovi positivi è di 46 anni circa. I guariti crescono dello 0,5% e raggiungono quota 143.026 (83,3% dei casi totali). Gli attualmente positivi sono oggi 23.729, +2,3% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.549 (39 in più rispetto a ieri), di cui 217 in terapia intensiva (1 in meno). Oggi si registrano 20 nuovi decessi: 11 uomini e 9 donne con un’età media di 79,4 anni..

Marche

Sono mille i nuovi positivi nelle Marche. E’ la seconda volta nel mese di marzo che il bilancio delle nuove diagnosi in un unica giornata arriva a questa cifra (il 4 marzo i casi erano stati 1.027 ). Nelle ultime 24 ore sono stati testati 6.648 tamponi: 3.781 nel percorso nuove diagnosi (di cui 947 nello screening con percorso Antigenico) e 2.867 nel percorso guariti (rapporto positivi/testati al 26,4%). Sulla base dei 947 test antigenici, sono stati riscontrati 78 positivi (da sottoporre al tampone molecolare): rapporto positivi/testati pari all’8%. Tra i nuovi casi ci sono 101 persone con sintomi.

Friuli Venezia Giulia

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 7.087 tamponi molecolari sono stati rilevati 629 nuovi contagi con una percentuale di positività dell’8,88%. Sono inoltre 3.201 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 324 casi (10,12%). Le vittime sono 14, alle quali se ne aggiunge una avvenuta il 15 febbraio scorso. Stabili i ricoveri nelle terapie intensive, 65, mentre quelli in altri reparti sono 504.

Umbria

Sono 196 i nuovi casi rilevati in Umbria a fronte di  3.454 tamponi e 2.724 test antigenici. Nella regione calano i ricoverati: ora 471 (11 meno di ieri), 80 dei quali (+1) in terapia intensiva. I morti sono 10, mentre i guariti 395. Gli attualmente positivi sono 6.152. Il tasso di positività è del 3,1% sul totale (ieri 3,3%) e del 5,6% (ieri 5,7%) sui soli molecolari.

Le altre regioni

In Calabria i nuovi casi sono 275, i morti cinque. La Basilicataregistra un nuovo decesso e altri 141 contagi da Covid- 19 a fronte dei 1473 tamponi molecolari processati. In Sardegna i nuovi positivi sono 103 (il totale è 42.361), i decessi sono invece 3.